Prato risale a piccoli passi la classifica dei primi cinquanta capoluoghi di provincia più intelligenti d’italia. È il risultato dell’ iCity Rate 2017, l’indagine sulle città più smart e intelligenti pubblicato ogni anno dal Forum della Pubblica Amministrazione (FPA).

Rispetto allo scorso anno, Prato passa dal 43° al 40° posto su 106 capoluoghi di provincia. Al primo posto della classifica c’è sempre Milano, seguita da Bologna e da Firenze, che si riprende il terzo posto dopo averlo perso nel 2016.

“Sul piano metodologico – spiega lo studio – il nuovo approccio si traduce in una nuova strutturazione delle dimensioni di analisi, dove i pilastri della Smart City lasciano il posto a 15 dimensioni per le quali in ambito nazionale e internazionale sono stati definiti dei traguardi per le città”.

 

“Gli indicatori introdotti – si legge ancora nel report – sono per lo più legati ai target di sviluppo sostenibile condivisi a livello internazionale ed europeo e analizzare il posizionamento delle città rispetto a questi determina l’altra grande novità del rating 2017: ad essere misurata non è più la distanza da un modello ideale di smart city, nè tantomeno la vicinanza o la lontananza dalle “prime della classe”, bensì la strada che ciascuna città ha ancora da fare per contribuire al raggiungimento di quel nuovo modello di sviluppo che – come Paese – ci siamo impegnati ad affermare nei prossimi 13 anni”.

La classifica generale

Premi sulla foto per ingrandire

Qui la sintesi dello studio  

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.