Con la rassegna Un Autunno da sfogliare tornano gli appuntamenti con “Poecity – Azioni urbane di poesia”. Il titolo di questi nuovi “focus” è – appunto – “Ingrandimenti”: un percorso trai versi contemporanei, attraverso due incontri di lettura partecipata sulla produzione poetica di Maria Grazia Calandrone e Valerio Grutt. Gli incontri sono curati da Stefania Zampiga e Sandra Querci.

Il primo appuntamento è per venerdì 3 novembre alle 18, nella Sala Conferenze della Biblioteca Lazzerini; l’“ingrandimento” è su Maria Grazia Calandrone. Si tratta di indagare, immergersi, approfondire le scritture di questa poeta per ascoltare e confrontarsi sul suo sguardo sulla realtà in un incontro a partecipazione collettiva: i partecipanti sono invitati a scegliere e leggere un testo dell’autrice e, nella conversazione successiva alle letture, scopriremo temi e parole centrali che restituiscono la ricerca del poeta. Si può anche solo ascoltare.

Maria Grazia Calandrone, poeta, giornalista, drammaturga, artista visiva, organizzatrice culturale, autrice e conduttrice di programmi per Radio 3, tradotta in diverse lingue, il cui sguardo poetico “spazia dalla realtà personale alla storia più lontana, arcaica”, ritiene che “la poesia è un mezzo per raggiungere l’altro. Un mezzo (…) che permette di scavalcare ogni forma e parlar chiaro alla parte di ogni essere umano che è uguale a quella di ogni altro essere umano. La poesia è trasversale e non conosce ostacoli di classe sociale, razza o genere”.

Il secondo incontro si terrà sabato 25 novembre alle ore 18 e l’”ingrandimento” sarà su Valerio Grutt, poeta, performer, autore di pubblicazioni anche per il web e collaboratore del Centro di Poesia contemporanea dell’Università di Bologna.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.