aldo moro
Via Wikipedia

Al teatro Borsi di via San Fabiano, tre incontri a ingresso gratuito per ricordare la figura di Aldo Moro, presidente della Democrazia Cristiana prima rapito e poi ucciso dalle BR il 9 maggio 1978.

Il primo degli incontri, organizzati dal settimanale cattolico Toscana Oggi e dall’emittente della Diocesi Tv Prato, è in programma venerdì 11 maggio gli ex parlamentari Vannino Chiti, già senatore e presidente della regione prima nel Pci, poi tra i Ds e nel Pd, e Giuseppe Matulli, segretario regionale Dc e poi deputato. Intervistati da Mauro Banchini, proveranno a rispondere alla domanda: “Cosa sarebbe successo se Moro non fosse stato rapito?”.

Venerdì 18 maggio (l’appuntamento è alle 18), l’incontro è dedicato alla “verità dicibile”. Ospite sarà Giuseppe Fioroni, ministro dal 2006 al 2008, deputato fino alla scorsa legislatura, e presidente dell’ultima Commissione parlamentare d’inchiesta sul rapimento e la morte di Moro. Intervistato da Giacomo Cocchi, Fioroni farà il punto su quanto emerso durante i lavori di indagine sulla vicenda: quanto sappiamo e i lati rimasti ancora oscuri.

Martedì 29 maggio infine, alle 21,15, è previsto un confronto, moderato dal direttore di Toscana Oggi Andrea Fagioli, tra Guido Formigoni e il vescovo di Prato Gastone Simoni su “Aldo Moro, il laico e politico cattolico”. Formigoni è docente di storia contemporanea alla Iulm di Milano e autore del libro: “Lo statista e il suo dramma”. Il Vescovo emerito di Prato è uno dei massimi esperti di dottrina sociale della Chiesa e da sempre è voce autorevole e ascoltata nel campo dell’impegno politico e sociale dei cristiani.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.