Dopo il grande concerto di Andrea Laszlo De Simone domenica scorsa, si annuncia un’altra importante settimana di concerti per l’Hemp Revolution Festival di Ex Fabrica in via Targetti, mentre al Fabbrichino tutte le sere continuano le repliche di “Canapa”.

Ex Fabrica è aperto tutte le sere e offre la possibilità di cenare, fare aperitivi dalle 18,30 in poi. Ecco allora i protagonisti dei prossimi giorni con le presentazioni delle band.

Tutti i concerti sono a ingresso libero.

Mercoledì 20 giugno – Cacao

Cacao è un duo strumentale, basso e chitarra, di base a Ravenna. Matteo Pozzi e Diego Pasini, già membri del gruppo punk rock Actionmen, hanno dato vita a Cacao nel 2013 col desiderio di esplorare le possibilità dei loro due strumenti all’interno di sonorità e generi musicali che solitamente sono eseguiti e arrangiati con drum machine e suoni sintetici. L’obbiettivo è quello di creare un ponte tra la nuova direzione della musica moderna che si muove verso sonorità sempre meno umani e più elettronici e l’aspetto più emotivo che è legato al fatto di tenere in mano uno strumento di fronte ad un pubblico, un’esperienza più analogica e, se vogliamo, antiquata. Il suono di Cacao è un insolito mix tra l’ossessività del Kraut e dei beat Techno,l’aura bluesy e twang delle chitarre , colori di afro e dub, il glitter del pop e prog anni 80 che come affluenti convergono in un delta più grande dove le classiche strutture della musica vengono decostruite,infettate e distorte. Nel novembre 2016 esce il primo disco “Astral” sotto l’etichetta Brutture Moderne , co prodotto e registrato da Francesco Giampaoli (Sacri Cuori, Hugo Race and The Fatalist).

Giovedì 21 – Deian e Lorsoglabro

Testi ironici e introspettivi, musiche piacevoli che sanno accompagnare bene la parola cantata, immersa in un mondo di fiabe psichedeliche. È Deian e Lorsoglabro, arriva da Torino e sarà ospite di Ex Fabrica: le sue sono “canzoni fumettistiche” come le hanno definite in diversi, piene di immagini e nonsense che giocano su un pianoforte e una chitarra acustica. Se vi piacciono gli Eels acustici, fa il caso vostro.

Ha aperto il concerto torinese di Nick Cave al Traffic Festival, ed è del 2010 il primo disco ufficiale: “Omonimo”: un live in cui si mescolano ritmi spezzati, synth, psichedelia chitarrisitica e rumorismo.

Venerdì 22 giugno – Don Antonio

Don Antonio è il progetto di Antonio Gramentieri dei Sacri Cuori. Il disco è uscito il 7 aprile su Santeria (distr. Audioglobe). Dopo il trionfale tour europeo con Alejandro Escovedo e forte dei lusinghieri riscontri sui media nazionali e internazionali (passaggi radio sulla BBC e tante ottime recensioni), Don Antonio è ora pronto a calcare i palchi italiani e a presentare ancheda noi la sua musica evocativa, calda e meticcia.
Line up variabile, a seconda dei contesti: dal trio acustico al settetto (in inedita e avvolgente formazione a specchio: chitarra al centro e ai suoi lati due sax baritoni, basso e contrabbasso, percussioni e batteria).

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.