Alle 18.00 di ieri pomeriggio – domenica 2 settembre -, prima del concerto serale, un altro appuntamento che ha caratterizzato, nuovamente in positivo, questo Settembre. Roberto Angelini e Rodrigo d’Erasmo hanno suonato “Way to blue”, il loro tributo in acustico a Nick Drake, cantautore/icona dei primi anni 70 inglesi, l’emblema dell’artista ignorato in vita quanto celebrato e riconosciuto dopo la sua morte. I tre dischi capolavoro del bardo inglese vengono suonati con estrema fedeltà all’originale, per chitarra voce e violino. Nessun altro orpello, non ce n’è bisogno. I pezzi erano perfetti quasi cinquant’anni fa quanto lo sono adesso, nel loro essere fuori tempo. Il concerto si è tenuto all’interno della Sala Garibaldi, un ex cinema chiuso da anni, che diventerà una sala da concerti nella prossima stagione. La Sala Garibaldi (che dopo tanto tempo torna ad essere chiamata col il proprio nome originale degli anni 60, dopo che alla fine degli anni ottanta era stata ribattezzata cinema Excelsior) riaperta per l’occasione in via del tutto eccezionale.

L’emozione è stata doppia: rientrare in un luogo chiuso da tempo, un luogo della memoria della città, riassaporarne la poesia, pensare a quella che è stata e a quello che diventerà. E farlo in compagnia della musica di Nick Drake. La storia e la geografia. La forma e la sostanza. Una splendida aggiunta al programma serale del Settembre, e che sia di buon auspicio per i tempi che verranno.

Alcuni scatti di Simone Ridi

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.