E’ arrivato anche quest’anno il “dì di festa”: A Prato l’8 settembre si celebra la natività di Maria, meglio conosciuto a Prato come “Madonna della Fiera”. Se il programma con tutti i gruppi ospitati lo potete trovare qui, vi facciamo un riassunto delle informazioni logistiche per poter partecipare al Corteggio storico 2018.

Orari

Ore 19,45 – Piazza del Comune: inizio del Corteggio Storico
Il Gonfalone del Comune di Prato, salutato dai rintocchi della campana di Palazzo Pretorio “La Risorta”, uscirà da Palazzo Comunale con il Sindaco, tutte le autorità e le rappresentanze delle città gemellate e così partirà il Corteggio.

Ore 22, 30 circa – Piazza Duomo: ostensione della sacra Cintola e spettacolo fuochi d’artificio
La sfilata terminerà in Piazza del Duomo dove tutti i gruppi in costume e gli ospiti della Città si schiereranno in attesa della cerimonia di Ostensione della Cintola dal pulpito di Donatello, prevista per le 22.30.
La festa della città si concluderà con un suggestivo spettacolo pirotecnico-musicale, davanti alla bellezza della Cattedrale e della nostra Piazza del Duomo.

Itinerario

I gruppi provenienti dalle “Scuole C. Guasti” percorreranno:

Via Santa Caterina
Via Banchelli
Via Rinaldesca
Piazza San Francesco

Si aggiungeranno al corteo le autorità partite da Piazza del Comune:

Via San Bonaventura
Viale Piave
Piazza San Marco (circonvallazione della piazza)
Via Mazzini
Via Verdi
Via Garibaldi
Via Santo Stefano
Piazza Lippi
Canto alle Tre Gore
Via Pier Cironi
Via Magnolfi
Via Cavallotti
Via del Serraglio
Via Guizzelmi
Largo Carducci

Modifiche alla viabilità

L’8 settembre per consentire i festeggiamenti del Corteggio storico sono previste modifiche temporanee alla viabilità. Varie vie del Centro storico in particolare Piazza Duomo, piazza Lippi, viale Piave, piazza San Marco e vie limitrofe saranno interessate da divieti di sosta e transito.

La mappa

Accesso a Piazza Duomo

Anche quest’anno ci sarà un solo accesso a Piazza Duomo per poter assistere al Corteggio storico, da Largo Carducci. Non si potrà entrare in piazza con zaini, borse voluminose o bottiglie di vetro. Sono consentite le bottiglie di plastica e le lattine, ma dovranno essere prive del tappo e della linguetta di apertura.
La piazza sarà divisa in tre zone distinte che non potranno comunicare tra loro. La divisione sarà realizzata con una doppia fila di transenne, all’interno delle quali potrà muoversi il personale preposto alla sicurezza e agli interventi di emergenza sanitaria. Tre i varchi per l’accesso in piazza da Largo Carducci, tutti muniti di conta persone. I primi due varchi saranno aperti fin dalle 18,30 circa. Il primo è quello che sarà allestito sull’angolo tra Largo Carducci e via Guizzelmi, dove ci sarà il punto di ingresso per la zona delle tribune, dove potranno accedere fino a un massimo di circa 1.400 persone tra posti a sedere e posti in piedi.
In piazza, fronte Duomo, ci sarà anche lo spazio dedicato alle persone con disabilità che avranno un percorso dedicato e che dovranno accedere anch’esse da largo Carducci entro le 20.30.
Alla fine dello spettacolo pirotecnico questa parte del pubblico dovrà lasciare la piazza da via Magnolfi. Sull’angolo tra Largo Carducci e via Luigi Muzzi, invece, ci sarà l’accesso per i circa 600 posti in piedi sul lato della piazza dove sorge il palazzo dell’ex Stella d’Italia. In questa zona ci sarà anche un’area riservata alle autorità e agli ospiti che sfilano nel Corteggio. Per il pubblico e per le autorità l’uscita dalla piazza sarà da via Firenzuola. Dalle 22,30 circa, al termine del passaggio del Corteggio, sarà aperto il varco centrale di Largo Carducci, dal quale potranno accedere nella piazza, per assistere all’ostensione della Sacra Cintola e allo spettacolo pirotecnico, circa 2 mila persone.
Al termine della manifestazione, questa parte del pubblico dovrà lasciare la piazza passando da Corso Mazzoni. Tutto il pubblico presente in piazza potrà seguire la sfilata del Corteggio, l’ostensione della sacra Cintola e i fuochi d’artificio anche sul maxischermo, che sarà montato sull’angolo tra piazza del Duomo e Largo Carducci.

Variazione Parcheggio Piazza Mercato Nuovo

Con lo spostamento dell’arena della Palla Grossa, ci sono un po’ di modifiche anche sul parcheggio in occasione dell’8 settembre. Divieto di sosta e transito in una porzione di piazza del Mercato Nuovo fino al 17 settembre.
I divieti riguarderanno il secondo quadrante di fronte agli immobili tra i civici 13 e 32, il vialetto di scorrimento tra via Bresci ed il civico 6 della stessa piazza e il quadrante lungo viale Galilei fino ai bagni pubblici, limitatamente alla porzione tra il vialetto di di collegamento tra via Bresci e il civico 6.

Durante la fase di divieto il traffico diretto verso viaPetri/via Angiolini sarà deviato in viale Galilei, via Targetti, via Abati, via Petri e via Angiolini. In via Angiolini e in piazza del Mercato Nuovo tra via Bologna e il civico 13 ci sarà il doppio senso di circolazione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.