Documentari, visite guidate e incontri per la settimana finale della mostra Soggetto Nomade, identità femminile attraverso gli sguardi di cinque fotografe italiane 1965-1095.

L’incontro con Letizia Battaglia è stato solo l’inizio: il finissage di Soggetto Nomade, la mostra curata da Cristiana Perrella ed Elena Magini, prevede un programma di eventi che approfondiranno il tema dell’esposizione.

Ecco il programma.

Venerdì 1 Marzo, ore 21,15: Serata al cinema, i ritratti di Letizia Battaglia e Lisetta Carmi.
Un’anima in cammino di Daniele Segre.
Il documentario su Lisetta Carmi realizzato da Daniele Segre nasce da un primo incontro avvenuto a Ravenna nel 2009, cui è seguito un invito da parte della fotografa a raggiungerla presso la sua casa in Puglia: da qui nasce la narrazione della vita di Lisetta Carmi, classe 1924, nata in una famiglia ebrea borghese. Dalle leggi razziali ai ritratti dei travestiti, Un’
anima in cammino ripercorre la storia di una delle più grandi fotografe italiane.
La mia Battaglia. Franco Maresco incontra Letizia Battaglia.
Letizia Battaglia racconta a Franco Maresco della fotografia, la malattia mentale dell’ospedale psichiatrico di via Pindemonte, l’amore e la vecchiaia. Film realizzato in occasione della mostra al MAXXI del 2017 dedicato a Letizia Battaglia, La mia Battaglia racconta una donna che ha fotografato l’Italia più difficile da fotografare.

Sabato 2 Marzo, ore 18: Queer tour in collaborazione con Ireos
Porpora Marcasciano e Liana Borghi fanno da guida a un tour che fa riflettere sul transitare dell’identità attraverso il racconto di esperienze personali e pensiero critico. Militanti e testimoni protagoniste degli anni rappresentati dalle fotografie in mostra, Liana e Porpora non hanno mai smesso di promuovere la riflessione su temi che necessitano ancora di forti rivendicazioni e conquiste, sia culturali che politiche.

Mercoledì 6 Marzo, ore 17,30: Visita alla mostra a cura di Caleidoscopio. Sguardi cangianti e incontro con le fotografe Paola Agosti e Marialba Russo.
Un percorso attraverso la mostra Soggetto nomade accompagnati dai partecipanti del progetto Caleidoscopio. Sguardi cangianti: dopo la visita a ingresso gratuito, alle 18,30 seguirà un incontro con le fotografe in mostra Paola Agosti e Marialba Russo, insieme alla direttrice del Centro Pecci Cristiana Perrella, co-curatrice della mostra insieme a Elena Magini.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.