Il prossimo 25 aprile si potrà visitare i musei di Palazzo Pretorio, Centro Pecci, Museo del Tessuto e Musei diocesani sborsando solo 1 euro.

Il museo di Palazzo Pretorio sarà aperto dalle 10,30 alle 18,30 e oltre alle collezioni permanenti sarà viistabile anche la mostra in corso “Effetto Leonardo – Opere dalla collezione di Carlo Palli” curata da Stefano Pezzato. La mostra rielabora in chiave contemporanea i temi cari al genio vinciano e lo fa attraverso 80 opere di 50 artisti nazionali e internazionali. Dal ritratto in età senile di Leonardo di Man Ray, alla dama con ermellino di Jiri Kolar, da Mirella Bentivoglio a Luciano Ori, attraverso le grandi tele di Umberto Boscioni.

Il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci sarà aperto dalle 10 alle 20. Al Pecci sono in corso tre mostre. “Wiltshire Before Christ” un progetto di Aries, Jeremy Deller e David Sims. Il progetto Wiltshire Before Christ nasce dalla collaborazione tra l’artista Jeremy Deller, il marchio di streetwear Aries e il fotografo di moda David Sims, che hanno lavorato alla realizzazione di una mostra, di una capsule collection di abiti e di un libro partendo dalle molte suggestioni offerte dal sito preistorico più celebre e misterioso del mondo: Stonehenge, nel Wiltshire (UK). In Wiltshire Before Christ Deller indaga l’attrazione che esercita da millenni sull’uomo il misticismo e la simbologia pagana, e la profondità dei concetti di identità, tempo e luogo, senza però rinunciare ad accostarli alla pop culture. Video, installazioni, oggetti e capi d’abbigliamento ispirati all’archeologia, che vengono presentati in mostra come reperti di un tempo remoto, creando un corto circuito tra epoche e linguaggi. La seconda, firmata da Rirkrit Tiravanija, è “Tomorrow Is the Question” a cura di Camilla Mozzato. Tomorrow Is the Question è la prima personale in un museo italiano di Rirkrit Tiravanija, uno degli artisti più influenti della sua generazione, noto internazionalmente per opere che portano la vita reale dentro gli spazi dell’arte, completandosi con l’intervento attivo del pubblico e infrangendo ogni barriera tra oggetto e spettatore. La mostra al Centro Pecci riunisce tre progetti dell’artista intorno all’idea di futuro e alla necessità di interrogarsi sul destino del nostro pianeta e dell’umanità. La terza infine + “ll museo immaginato. Storie da trent’anni di Centro Pecci” a cura di Cristiana Perrella. Una mostra che racconta i soggetti, gli eventi, le storie, i dati e i ricordi che hanno segnato questo percorso. Più che una celebrazione, la mostra si propone come un racconto in forma di autofiction, in cui la realtà di quanto accaduto si alterna a una visione immaginativa del museo che reinterpreta e configura il passato alla luce della sensibilità del presente, proiettandolo in un futuro possibile.

Il Museo del Tessuto sarà aperto dalle 10 alle 19 e le mostre attualmente visitabili sono “Drappi d’oro e di seta. Tessuti per le corti europee del Rinascimento” sulla ricca collezione di tessuti rinascimentali del Museo. “Leonardo da Vinci, l’Ingegno, il Tessuto” realizzata in occasione della ricorrenza dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. Ricostruzioni 3D, video e modellini in scala raccontano gli studi poco noti al grande pubblico che Leonardo dedicò alle macchine per la produzione tessile. 

I musei Diocesani saranno aperti dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 con visita agli affreschi del Lippi in Cattedrale dalle 10 alle 17.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.