“Leonardo Da Vinci, l’ingegno e il tessuto” è il nome della mostra organizzata dal museo pratese per celebrare i 500 anni della morte del genio toscano. Ecco che allora, tra gli appuntamenti collaterali spunta un “eno-concerto”, un mix tra vino e musica, imbevuto di curiosità sulla figura di Leonardo, che ha tramandato anche non poche competenze agronomiche ed enologiche.

Giovedì 9 maggio (ore 18, 12 euro compresa visita alla mostra e prenotazione obbligatoria allo 0574-611503) il Museo del Tessuto ospiterà “Leonardo in vigna”, appuntamento a due fasi. La prima sarà affidata Zeffiro Cioffoletti, uno dei massimi esperti di storia del vino, che racconterà di Leonardo viticoltore ed esperto di studi botanici.

Seguirà la presentazione dei vini del produttore Pocaterra della tenuta Colline di San Biagio a Carmignano – zone vinicola in cui Leonardo ha vissuto e sviluppato le sue conoscenze enologiche. “La sua famiglia possedeva vigneti tra Vinci e Bacchereto – si legge infatti nella nota – lui stesso fu proprietario di un podere a Milano, quando Ludovico il Moro nel 1498 gli donò una vigna di fronte a Santa Maria delle Grazie dove Leonardo stava ultimano L’Ultima Cena. Da una lettera del 1515 inviata al fattore del suo podere di Fiesole, emergono le osservazioni “tecniche” di Leonardo per ottenere un buon vino, come l’ottimizzazione della qualità dell’uva, la concimazione della vite con sostanze basiche e la vinificazione in botti chiuse”.

La presentazione dei vini Sancti Blasii, Vigna Toia, Donna Mingarda, Balè verrà accompagnata dall’ascolto di brani musicali a cura delle Fisarmoniche del Conservatorio Cherubini di Firenze.

Ivano Battiston, Antonio Saulo e Antonio Zappavigna eseguiranno, per ciascun vino, uno specifico brano musicale: Johann Pachelbel – Canon – Balè IGT toscana; Yann Tiersen – Il favoloso mondo di Amélie – Donna Mingarda; Nicola Piovani – La vita è bella – Vigna Toia; Astor Piazzolla – Libertango – Sancti Blasi.

Al termine, assaggio dei vini della tenuta Colline di San Biagio, accompagnati dai biscotti offerti dal Biscottificio Antonio Mattei.


Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.