sant'orsola

L’estate del centro storico perde il giardino di Sant’Orsola ma guadagna la scoperta dei giardini del complesso di San Domenico dal 18 giugno al primo agosto.

Ecco allora una lunga lista di appuntamenti per tutti: per i bambini e per gli amanti della musica, per gli appassionati del teatro, della scoperta dei luoghi storici di Prato e dell’ormai famoso aperitivo diffuso. Programma suscettibile di variazioni.

Il programma

18 giugno
Cena inaugurale nel giardino segreto di San Domenico

Tutte le sere “aperitivo diffuso”
Sulle direttrici principali, ovvero sui percorsi che conducono a San Domenico da qualsiasi parte della città si arrivi, dentro le mura verranno segnalate le attività gastronomiche (attualmente 25) dove sarà possibile ritirare il picnic box da portare nelle aree dedicate della rassegna per la degustazione. Menù e confezioni dedicate all’iniziativa.

Arte, Cultura e spettacolo

25 giugno, 09 e 23 luglio ore 19.30
Visita guidata con monologo teatrale
Cosa ci fanno nomi di vie e scuole dentro ad un chiostro del Rinascimento? A Prato? Scoprendo la storia del complesso di San Domenico si capirà che Sem Benelli, Pier Cironi e Domenico Zipoli non sono solo una scuola locale, ma un grande drammaturgo, un grande patriota e politico e un grande compositore che riposano, appunto nel chiostro… tutto da scoprire. Attività promosse da ArteMìa e STA – Spazio Teatrale Allincontro.

18 luglio
“Vero su bianco – uno spettacolo con un altro livello di qualcosa”
Edoardo Nardin e Riccardo Goretti fanno lo stesso mestiere. Edoardo disegna e Riccardo racconta. La loro performance tenta di unire nel più sincero dei modi questi due mondi artistici in cui i due lavorano. Riccardo parla, e racconta. Edoardo disegna su tutto, con tutto, per tutti, in silenzio. Il pubblico ascolta, o guarda.

31 luglio
Se ci sei batti un colpo
Un solo attore, molti personaggi, una storia surreale e tragicomica per indagare, attraverso la vita di un giovane uomo che ha tutto ciò che gli serve, tranne il cuore, un tema caro a chiunque abbia mai avuto il dubbio se davvero valga o no la pena vivere. Di Letizia Russo con Fabio Mascagni regia Laura Curino.

20 giugno ore 19,30
Visita guidata e cocktail: “Il Bastione Santa Trinita”
Il Bastione di Santa Trinita è una delle sei fortificazioni aggiunte nel XVI secolo alle antiche mura medievali di Prato. Per l’occasione noi di ArteMìa vi racconteremo la storia delle mura pratesi, oltre alle motivazioni che hanno portato alla costruzione dei bastioni.

25 giugno ore 21
“Vasari e la costruzione degli Uffizi: testimonianze dal diario di cantiere”, conferenza di Veronica Vestri
Attraverso lo studio di una fonte documentaria d’eccezione, il diario di cantiere degli Uffizi, inizieremo un viaggio durante tutte le fasi della costruzione di uno dei più importanti edifici della Firenze del Rinascimento.

26 giugno 19,30
“Il bastione San Giusto”, visita guidata e cocktail
Il Bastione di San Giusto è una delle quattro fortificazioni ancora visibili e aggiunte, nel ‘500, alle mura medievali. In questa visita vi racconteremo la storia delle mura pratesi, oltre alle motivazioni che hanno portato alla costruzione dei bastioni.

4 luglio ore 19,30
“Il Bastione Santa Trinita”, visita guidata e cocktail

9 luglio ore 21
“Il pittore ed il vescovo: il trittico di Nicolas Froment commissionato dal pratese Francesco Coppini”, conferenza di Veronica Vestri
Francesco Coppini, pratese e ambasciatore di papa Pio II durante la guerra delle Due Rose, figura ambigua e coinvolta in questione di politica internazionale, durante il suo soggiorno delle Fiandre, commissionò al pittore fiammingo Nicolas Froment, un prezioso trittico oggi conservato agli Uffizi.

18 luglio ore 19,30
“Il bastione San Giusto”
Il Bastione di San Giusto è una delle quattro fortificazioni ancora visibili e aggiunte, nel ‘500, alle mura medievali. In questa visita vi racconteremo la storia delle mura pratesi, oltre alle motivazioni che hanno portato alla costruzione dei bastioni.

23 luglio ore 21
“Pierfrancesco Riccio, precettore del duca Cosimo I de’ Medici ed il suo ritratto pratese”, conferenza di Veronica Vestri.
Il pratese Pierfrancesco Riccio, cui Maria Salviati affidò il giovane Cosimo de’ Medici, futuro Duca di Toscana, dopo la morte del padre Giovanni dalle Bande Nere, fu una vera e propria eminenza grigia nei primi anni del principato mediceo.

30 luglio ore 19,30
“Prato, la città fortificata: il bastione Santa Chiara e il bastione della Forche
Le mura trecentesche di Prato furono provviste, nel XVI secolo, di “bastioni” per rafforzarle e meglio difendere la città; queste fortificazioni, perso il loro scopo militare, furono perlopiù vendute a privati già a partire dal XVIII secolo.

Laboratori per bambini


Martedì 18 e 25 Giugno / martedì 2, 9, 16, 23 e 30 luglio ore 19,30 – Laboratorio per bambini A cura di Città del Sole

Mercoledì 19 giugno ore 19,30
“Coltiviamo fiori al museo”, laboratori per bambini a cura di ArteMia
Entrando in un museo vediamo forme colori immagini e elementi diversi, figure astratte, siluette strane giochi di luce e oggetti meravigliosi. Ma la cosa che ci piace di più sono i colori, ma come possiamo usarli in modo da creare una bellissima immagine anche noi? Proviamo a giocare con le nostre meravigliose forme d’arte facendoci aiutare dalla musica e da un po’ di fantasia.

Mercoledì 26 giugno ore 19,30
“C’era una volta l’argilla”
Cosa puoi fare con le tue mani? salutare, giocare, far volare baci e aquiloni, guidare trenini, condurre pennarelli verso il cielo, montare torri infinite con mattoncini in libertà, mangiare, leggere, o… inventare. Sì perché le tue mani possono impastarsi e divertirsi a dismisura fino a realizzare una scultura, un bicchiere per i fiori o la ciotola del gatto.

Mercoledì 3 luglio ore 19,30
Quel matto di Leonardo (Da Vinci)
Tutti ne parlano tutti lo vogliono tutti hanno qualcosa o sanno qualcosa dicurioso o incredibile su di lui, ma chi è Leonardo da Vinci e perché se ne parla così tanto? Facciamocelo raccontare dal Kamishibai e poi proveremo anche noi a costruire qualcosa di davvero geniale da portare a casa

Mercoledì 10 luglio ore 19,30
“Graffiando s’impara”
Se credi che graffiare sia una prerogativa dei gatti o di qualche bambino arrabbiato, hai senz’altro sottovalutato le grandiose opere murali provenienti da Palazzo Vai che vedremo e cercheremo di riprodurre graffiando il foglio. Se sei un bambino (piccolo o grande non importa) curioso seguici e scoprirai una tecnica davvero divertente.

Mercoledì 17 luglio ore 19,30
“Conosco Prato mentro gioco… dell’oca”
Un percorso dedicato alle famiglie che hanno voglia di passare una serata in compagnia con un divertente gioco dell’oca dedicato a Prato e alle sue meraviglie. Tira il dado e stai alla sorte! 1, 2, 3 a tirare tocca a te. Domande indovinelli e giochi tutti pratesi e divertenti, un gioco dell’oca a squadre per tutti, per bimbi piccoli … e bimbi grandi. Piccole sorprese per tutti i bambini.

Mercoledì 24 luglio ore 19,30
“C’era una volta una strega”
“C’era una volta un re, diranno i miei piccoli lettori” No! C’era una volta una strega che aveva un piccolo problema: ricostruire l’arcobaleno. Mica facile! Direte voi, eh no. Ma con l’aiuto di tutti si possono fare grandi cose. Luci e colori per giocare a fare magie…o esperimenti?

Giovedì 20 e 27 Giugno / giovedì 4, 11, 18 e 25 Luglio / giovedì 1°Agosto ore 19,30
Laboratorio di Circo – Teatro per bambini a cura di Factory Tac.

Il laboratorio di circo-teatro è un’attività motoria a tutti gli effetti, da poter praticare in alternativa o parallelamente ad ogni altra attività sportiva e nasce con l’intento di guidare i giovanissimi alla scoperta delle arti circensi, seguendo un percorso pedagogico e mirato allo sviluppo delle potenzialità psico-motorie e creative del bambino.

Musica

19 Giugno – Chiostro di San Domenico
Festival Corale Euphonios “Sfumature corali”/terzo concerto

L’Associazione Corale Euphonios vuole proporre alla città un festival corale in grado di offrire tre diversi spettacoli caratterizzati da differenti generi musicali e differenti compagini corali all’interno dell’associazione che si esibiranno nel centro storico di Prato. Il terzo concerto della manifestazione vede il gruppo EVE affiancato da Tommaso Rosati, in arte Tomme. I brani che hanno segnato la storia della musica pop e rock di questo secolo si succederanno attraverso avvincenti arrangiamenti corali. Il concerto vedrà le voci del coro accompagnate dal vivo dagli interventi di campionamento e live electronics di Tomme, un concentrato di adrenalina e carica musicale invaderà il pubblico presente.

4 Luglio – Chiostro di San Domenico
Jazz/Simone Graziano Piano Solo

Quella del piano solo è una veste poco frequente da vedere per Simone Graziano, che ha all’attivo quattro album da band leader in quintetto e in trio, e un tour in continuo aggiornamento con il progetto “Frontal” e “Snailspace”, album quest’ultimo uscito a settembre 2017 per la Auand Records.


11 Luglio
“Pino Daniele è calvo”, con Ivan Castiglione e Alessandro Castiglione

Lo sfogo-monologo di un cantante di bettole frustrato e invidioso di Pino Daniele, fa da contrappunto grottesco ad una coraggiosa rivisitazione jazz del repertorio più noto del cantante. Nemo è un musicista di mezza tacca deciso a farla finita. Rivede i propri propositi di suicidio quando apprende della morte di Pino Daniele. La tragedia appresa lo spinge ad un’accorata disamina della propria vita vissuta all’ombra bollente di quel genio musicale che ha avuto la sfortuna di avere come inquilino del piano di sopra. E di tutta Napoli. Una musica rivisitata con la formula ribelle del Jazz. Un Jazz febbrile che fonde, irrita, osa e trasforma i grandi classici di Pino per farne un gioco nuovo. Tutto d’ascoltare. E riscoprire.

25 Luglio.
Jazz/Mattia Donati duo

Mattia Donati è un artista livornese delicato ed eclettico. Figlio di una pianista si avvicina al pianoforte per gioco da bambino e scopre una grande passione per la composizione. Gianni Valenti è attivo sulla scena italiana underground, ska e reggae da più di vent’anni. Attento allo studio del suono e all’esplorazione delle possibilità espressive del sassofono, ha una grande passione per il jazz e per la musica etnica in generale. Attualmente è impegnato con il gruppo italo-argentino SuRealistas nel loro primo tour europeo e nella registrazione del secondo disco. È membro dell’orchestra afro-beat Bengala e dell’orchestra di improvvisazione libera Fonte Rossa Open Orchestra, diretta da Silvia Bolognesi. Ha collaborato e collabora tutt’ora con artisti italiani e internazionali. Insieme, i due propongono uno swing a volte minimale ed intimo, a volte esplosivo ed esuberante.

13 Luglio – Rocca di Carmignano
Francesco Bottai trio in ”Passo dopo”
Lo spettacolo è un viaggio buffo nel mio mondo, fatto di storie e canzoni surreali quanto comiche, attraverso le quali si dipana la narrazione. E’ uno spettacolo di Teatro Canzone, asciutto e sincero, che privilegia l’empatia alla scenografia: un trio voce, chitarra, piano e contrabbasso. Dopo l’esperienza decennale con I Gatti Mézzi c’è la voglia di allargare gli orizzonti compositivi e testuali per approdare a una forma canzone più ampia e matura, che rispecchi lo stato attuale della mia esistenza. Lo spettacolo è stato pensato e messo in scena con la collaborazione della compagnia teatrale de Gli Omini, compagnia molto attiva sul territorio che ha ormai
un’identità vera nell’ambiente teatrale nazionale. L’incontro di queste due sensibilità ha fatto scaturire una rappresentazione inedita e coinvolgente” Francesco Bottai: voce, chitarra; Daniele Aiello: pianoforte; Mirco Capecchi: contrabbasso.


20 Luglio – Rocca di Carmignano
Fantasia pura italiana in concerto/Motorino Tour
Fantasia pura italiana è una nuova forma di canzone teatro, una band che affronta in modo proprio la canzone d’autore italiana, la rende sperimentale, intrattenimento, teatro, rock, ska, swing, samba, musica popolare, psichedelia, musica elettronica.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.