chiostro di san domenico

“Concerti a San Domenico – Musica classica e d’autore” è il festival musicale organizzato dalla Scuola di musica “Giuseppe Verdi” insieme alla Camerata strumentale «Città di Prato» e a Fonderia Cultart.

Quindici giorni di musica (15-30 luglio) nel chiostro di San Domenico che riprendono “dieci concerti di musica classica, inizialmente programmati da ottobre a maggio, e unisce le due rassegne musicali più importanti della Verdi: “L’ora del Concerto”, dedicata ai giovani musicisti e sostenuta dagli Amici dei Musei e dei Beni ambientali, giunta quest’anno alla 32˚ edizione, e i “Concerti di Primavera”, che festeggiano quarantuno anni dalla loro fondazione”. A questi si aggiungono “alcuni dei concerti programmati da Fonderia Cultart al Teatro Politeama Pratese nella scorsa stagione ma che non si sono svolti per i provvedimenti di chiusura dei teatri: Alice, Paolo Benvegnù, Ginevra di Marco e Gaia Nanni, i musici di Guccini e Nicola Piovani”.

Dal 15 al 31 luglio chi partecipa ai concerti potrà visitare alcuni ambienti del complesso di San Domenico per unire al piacere dell’ascolto di buona musica quello delle bellezze storico artistiche, guidati da Artemia. Le visite guidate hanno un costo di € 10 a persona e la prenotazione è sempre obbligatoria. La prenotazione può essere fatta tramite ArteMìa a questi recapiti: [email protected] – 340 51 01 749  (numero attivo dal LUN al VEN in orario 9-18). Maggiori informazioni qui.

Il programma dei concerti

Giovedì 15 luglio 
Beatrice De Maria, pianoforte
Musiche di Beethoven, Schumann 

Venerdì 16 luglio
Trio Ad Libitum 
Damiano Isola, violino
Martino Tazzari, violoncello
Ruggero Fiorella, pianoforte
Musiche di Mendelssohn, Rachmaninov

Sabato 17 Luglio – SOLD OUT – 
ALICE CANTA BATTIATO
Carlo Guaitoli, pianoforte

Domenica 18 Luglio
PAOLO BENVEGNU’ & band
(biglietti 15€/20€)

Lunedì 19 luglio 
Rafael Soler Vilaplana, pianoforte
Musiche di Schumann, Scarlatti, Chopin, Granados

Martedì 20 Luglio
Ginevra di Marco/Gaia Nanni
Donne guerriere
Francesco Magnelli e Andrea Salvadori, musica dal vivo/arrangiamenti. Francesco Magnelli, ideazione e direzione musicale. Manuela Critelli, testi. Gianfranco Pedullà, regia. Gianni Pollini, luci. (biglietti 15€/20€)

Mercoledì 21 luglio
Alberto Bologni, violino
Giuseppe Bruno, pianoforte

Musiche di Beethoven

Giovedì 22 luglio   
Daniele Iannacone, violino
Filippo Burchietti, violoncello

Cesare Castagnoli, pianoforte
Musiche di Smetana, Schubert 

Venerdì 23 luglio
I Musici di Francesco Guccini
Juan Carlos “Flaco” Biondini, chitarre e voce; Vince Tempera, pianoforte; AntonioMarangolo, sax; Enzo Frassi, basso. (biglietti 30€/35€)

Sabato 24 luglio
Nicola Piovani
La Musica è pericolosa – concertato
Nicola Piovani, pianoforte; Marina Cesari, sax/clarinetto; Pasquale Filastò, violoncello/chitarra/mandoloncello; Ivan Gambini, batteria/percussioni; Marco Loddo, contrabbasso; Sergio Colicchio, tastiere/fisarmonica. (biglietti 30€/35€)

Lunedì 26 luglio  
Duo Bandini – Chiacchiaretta
Giampaolo Bandini, chitarra; Cesare Chiacchiaretta, bandoneon.
Musiche di Piazzolla

Martedì 27 luglio  
Luigi Attademo, chitarra
Musiche di Piazzolla, De Biasi, Carovani, Dadone, Jappelli, Galante, Montalbetti, Muratore, Ramelli, Susani. 

Mercoledì 28 luglio  
Alessandra Ammara, pianoforte
Musiche di Beethoven, Debussy 

Giovedì 29 luglio
CelloPlay Quartet
Filippo Burchietti, violoncello; Cristiano Sacchi, violoncello; Francesca Gaddi, violoncello; Simone Centauro, violoncello. Musiche di Vivaldi, Čajkovskij, Sollima, Metallica, Led Zeppelin, Queen, Piazzolla, Bernstein, Elfman

Venerdì 30 luglio
Michele Pierattelli, violino
Ezio Ferrusi, clarinetto
Leonardo Ascione, violoncello
Santiago Fernandez, pianoforte

Musiche di Messiaen

Ingressi e prenotazioni

Per tutti i concerti è obbligatorio il biglietto o la prenotazione. I posti sono singoli e distanziati (300 posti). In fase di prenotazione o all’ingresso dovranno essere forniti i dati per il tracciamento (nome e numero di telefono). I concerti della Scuola di Musica e della Camerata Strumentale sono ad ingresso gratuito previa prenotazione.

Occorre prenotare mediante la piattaforma on line  o presso la biglietteria del Teatro Politeama Pratese (tel 0574 603758) o dell’Ex Chiesa di San Giovanni (tel 0574 603376)

I concerti di Alice, Benvegnù, Musici di Guccini, Donne Guerriere e Nicola Piovani sono a pagamento, biglietti disponibili on line su Ticketone.it, presso tutti i punti vendita Ticketone e presso la biglietteria del Teatro Politeama Pratese (tel 0574 603758) o dell’Ex Chiesa di San Giovanni (tel 0574 603376).

La musica classica

È la giovanissima Beatrice De Maria ad aprire la rassegna, giovedì 15 luglio.  La pianista, figlia d’arte di Rossella Targetti e Pietro De Maria, è avviata verso una promettente carriera professionale, accompagnata dai consigli e dal sostegno della grande pianista e didatta Maria Tipo.

Venerdì 16, sarà ospite della rassegna, grazie alla collaborazione con il ConservatorioCherubinidi Firenze, il Trio Ad Libitum, formato da Ruggero Fiorella, pianoforte, Damiano Isola, violino, Martino Tazzari, violoncello, musicisti appena ventenni che hanno ottenuto eccellenti riconoscimenti e primi premi assoluti in importanti concorsi.

Nel programma si riprende l’omaggio a Ludwig van Beethoven (nel 2020 si è celebrato il duecentocinquantesimo dalla nascita), con il duo formato dal nostro illustre concittadino Alberto Bologni al violino e dal pianista Giuseppe Bruno, mercoledì 21 luglio, alle prese con le Sonate più conosciute del maestro tedesco.

Giovedì 29 luglio si esibisce il “CelloPlay Quartet”, un ensemble di violoncelli formato da Filippo Burchietti, Cristiano Sacchi, Francesca Gaddi, e Simone Centauro, che si propone di esplorare repertori, sonorità e stili diversi. Il programma del concerto, con musiche da Vivaldi ai Metallica, diventa davvero simbolico per comprendere il vero senso della rassegna.

Il cartellone è impreziosito dalla presenza di altri due solisti: il 28 luglio Alessandra Ammara, docente al “Cherubini” di Firenze, pianista affermata e dalla brillante carriera internazionale e Rafael Soler Vilaplana, giovanissimo pianista valenciano, allievo di Giovanni Nesi, che sarà ospite del suggestivo palco di San Domenico il 19 luglio.

Il 22 luglio sarà la volta del trio composto da docenti storici della Verdi, Daniele Iannaccone, violino, Filippo Burchietti, violoncello e Cesare Castagnoli, pianoforte, che hanno una importante esperienza di musica da camera e sono apprezzati musicisti in carriera.

Ci sarà spazio anche per la presentazione di nuovi progetti, come “Oblivion: Forgetting Piazzolla” omaggio del brillante chitarrista Luigi Attademo per i cento anni dalla nascita del grande compositore argentino (27 luglio).  Ancora dedicato alla meravigliosa musica di Astor Piazzola, ilduo formato da Giampaolo Bandini, chitarra, e Cesare Chiaccheretta, bandoneon, che da quasi vent’anni si esibisce nei maggiori teatri di tutto il mondo, sarà ospite della rassegna il 26 luglio.

Il 30 luglio conclude la rassegna un quartetto di giovani musicisti di grande talento: Michele Pierattelli, violino, Ezio Ferrusi, clarinetto, Santiago Fernandez, pianoforte, e Leonardo Ascione, versatile violoncellista pratese, già allievo di Filippo Burchietti alla Verdi. Il brano in programma, il celebre Quotuor pour la fin du Temps di Olivier Messiaen composto in un campo di concentramento, è simbolo di rinascita e speranza, oggi come allora.

Articolo PrecedenteArtisti cinesi in mostra alla saletta Campolmi
Prossimo ArticoloArtist Invasion: alla scoperta dell’arte in vetrina