un prato di cioccolato

Torna Un Prato di cioccolato in piazza duomo, da venerdì 15 a domenica 17 ottobre, per la sua decima edizione. Gli stand saranno aperti venerdì e sabato dalle 10 alle 23,30 e domenica dalle 10 alle 20.

Un prato di cioccolato torna in piazza duomo con stand di cioccolato artigianale e prodotti derivati: da venerdì 15 a domenica 17 ottobre la decima edizione della fiera del cioccolato porterà in piazza maestri cioccolatieri, attività per bambini, show cooking e un corso base di lavorazione del cioccolato per principianti, riservato agli adulti.

Promosso da Chocomoments, Un Prato di cioccolato propone praline, tavolette di cioccolato di ogni tipo, cioccolato spalmabile, liquori e abbinamenti di frutta e cioccolato fuso.

Il programma

Venerdì 15 ottobre
Ore 12: Inaugurazione
Ore 15: Show cooking a cura dei Maestri Cioccolatieri.

Sabato 16 ottobre
Ore 15: Show cooking a cura dei Maestri Cioccolatieri.

Domenica 17 ottobre
Ore 15: Show cooking
Realizzazione della pralina di Prato con un prodotto tipico della zona.
Ore 17: Estrazione del vincitore di una tavoletta di cioccolato lunga un metro
Per partecipare compilate il form che troverete nei depliant sulla manifestazione distribuiti in giro per la città e consegnatelo in piazza duomo.
Ore 17: Chocosolidale
Donazione di cioccolato alla mensa Giorgio La Pira Onlus di Prato a cura dei Maestri Cioccolatieri.

Sabato 16 e domenica 17 ottobre, dalle 10 alle 12, si terrà il corso base di lavorazione del cioccolato per principianti, riservato agli adulti. Per partecipare occorre prenotarsi scrivendo a [email protected], versando la quota d’iscrizione di 30 euro a persona.

Per i più piccoli c’è Choco Baby: il laboratorio dedicato ai bambini ci sarà tutti e tre i giorni della manifestazione, dalle 15,30 alle 17,30, e insegnerà ai più piccoli a realizzare i loro cioccolatini. Il costo del laboratorio è di 5 euro a bambino, e la durata è di 15-20 minuti.

Articolo PrecedenteLa “Camminata per Gonfienti” e per il museo etrusco di Prato
Prossimo ArticoloIl poeta Franco Arminio a Palazzo Pretorio