gli amori di anais
immagine tratta da YouTube

Tutti i film in programmazione nei cinema di Prato: la rassegna su Pasolini, le novità e le proiezioni in lingua originale.

Cinema Terminale

I biglietti sono in vendita anche online.

“Gli amori di Anais” di Charline Bourgeois-Tacquet, con Anaïs Demoustier, Valeria Bruni Tedeschi.
Anaïs ha trent’anni, soldi in tasca pochi. Sembra vivere l’attimo, senza preoccuparsi delle conseguenze. L’incontro con un editore che ha il doppio dei suoi anni la porterà a iniziare qualcosa: ma ad intrigarla sarà, molto di più, la compagna di lui, scrittrice e saggista di successo.

Giovedì 28 aprile, ore 21,15 versione originale sottotitolata
Venerdì 29 aprile, ore 19
Sabato 30 aprile, ore 17 e 21,15
Domenica 1 maggio, ore 17 e 21,15
Mercoledì 4 maggio, ore 21,15

“La tana” di Beatrice Baldacci, con Irene Vetere, Lorenzo Aloi.
Nell’estate dei suoi 18 anni, Giulio si innamora di Lia, una ragazza tanto disinibita quanto introversa che sembra nascondere dei segreti.

Giovedì 28 aprile ore 19
Venerdì 29 aprile, ore 21,15
Sabato 30 aprile, ore 19
Domenica 1 maggio, ore 19
Martedì 3 maggio, ore 21,15. Sarà presente la regista.
Mercoledì 4 maggio, ore 19

“Bocche inutili” di Claudio Uberti, con Marguerite Sikabonyi, Lorenza Indovina, Nina Torresi, Morena Gentile, Anna Gargano.
Ester è una donna ebrea italiana di 40 anni, rimasta sola dopo che la sua famiglia è stata rastrellata nel Ghetto di Roma. Al campo di transito di Fossoli stringe amicizia con Ada, ma presto viene spostata nel campo di Ravensbrück. I vetri logori dell’unica finestra del blocco in cui vive con altre donne sono la sottile membrana che separa l’orrore esterno dall’unica parvenza di vita creata all’interno dalla vicinanza delle altre prigioniere, che la aiuteranno quando scoprirà di aspettare un figlio.

Proiezione unica: giovedì 28 aprile, ore 17. Ingresso ridotto per soci ARCI e ANPI.

Cinema Eden

“Il sesso degli angeli” di Leonardo Pieraccioni, con Leonardo Pieraccioni e Sabrina Ferilli
Don Simone, un prete di una chiesa in difficoltà che eredita un’attività commerciale in Svizzera solo per scoprire che si tratta del bordello gestito da Lena, interpretata da Sabrina Ferilli. Per Don Simone, già in difficoltà con la propria fede, si apriranno una serie di questioni difficili.

Orari: 18; 18 e 21.

“Finale a sorpresa” di Mariano Cohn e Gaston Duprat, con Antonio Banderas, Penelope Cruz e Oscar Martinez
Due grandi attori devono recitare insieme, guidati da una regista che cercherà di spronarli in tutti i modi. Peccato che non si sopportino fra di loro e che, spesso, abbiano più ego che talento.

Orari: 16; 18,15 e 21.

“Downtown Abbey 2: Una nuova era” di Simon Curtis, con con Hugh Bonneville, Laura Carmichael, Jim Carter, Brendan Coyle, Julian Fellowes.
La contessa di Grantham, Violet Crowley, gira la proprietà di una villa in riva al mare alla nipote Sybbie: la moglie del conte francese che ha deciso di lasciarle la proprietà sembra decisa a impugnare il testamento, ma la famiglia Crowley vi si trasferisce su invito del figlio del conte stesso, incline a rispettare la volontà del padre. A Downtown Abbey, infatti, si girerà un film ed è meglio che vi rimangano solo i domestici.

Orari: 17 e 20,45.

Lunedì 2 maggio: proiezioni in lingua originale di “Finale a sorpresa” (20,45) e “Downtown Abbey 2” (21).

Cinema Centro Pecci

Giovedì 28 aprile
Ore 21,15: “Tromperie – Inganno” versione originale sottotitolata

Venerdì 29 aprile
Ore 17: “Tromperie – Inganno”
Ore 19: “X&Y – Nella mente di Anna” versione originale sottotitolata
Ore 21,15: “Porcile”

Sabato 30 aprile
Ore 11: “Versi perversi”
Ore 15,30: “Porcile
Ore 17:30: “X&Y – Nella mente di Anna” versione originale sottotitolata
Ore 19,45: “Gli amori di Suzanna Andler” versione originale sottotitolata
Ore 21,30: “Tromperie – Inganno”

domenica 1 maggio
Ore 11: “Tromperie – Inganno” versione originale sottotitolata
Ore 15: VERSI PERVERSI
Ore 16,10: “Gli amori di Suzanna Andler”
Ore 18,10: “Tromperie – Inganno”
Ore 20,30: “Licorice pizza” versione originale sottotitolata

Mercoledì 3 maggio
ore 17: “Porcile”
ore 19,10: “Gli amori di Suzanna Andler”
ore 21,15: “Tromperie – Inganno” versione originale sottotitolata

Ingresso: intero 7 euro, ridotto 5 euro

“X & Y – Nella mente” di Anna di Anna Odell, con Anna Odell, Mikael Persbrandt, Trine Dyrholm, Vera Vitali, Shanti Roney. Il film fa parte della rassegna “Pezzi Unici”.
Anna Odell, regista e visual artist svedese, coinvolge alcuni dei più importanti attori ed attrici del cinema e del teatro nordeuropei in una sperimentazione che ricorda da vicino alcune opere di Lars Von Trier. Chiede al più che noto attore Mikael Persbrandt di confrontarsi con lei realizzando un film che diventerà una performance in cui sia lei che lui (che hanno un passato complesso alle spalle) convivranno con i
colleghi in uno studio attrezzato con alcune casette che fungono da sala da pranzo, da camere ecc. Anna avrà con se tre attori/attrici che rappresenteranno differenti aspetti della sua personalità e lo stesso accadrà per Mikael. Una volta assegnati i ruoli nessuno di loro sarà più autorizzato ad uscirne. Per nessun motivo.

“Gli amori di Suzanna Andler” di Benoît Jacquot, con Charlotte Gainsbourg, Niels Schneider, Nathan Willcocks
La storia narrata si svolge a Saint-Tropez d’inverno. Dentro una villa disabitata, Suzanna Andler esita tra suo marito e il suo amante. Parigina, nascosta dietro la sua classe e la sua fortuna, Suzanna ha sposato anni prima Jean Andler, gran borghese ricco e infedele. E ora si trova intrappolata in un matrimonio agiato e deve scegliere tra una vita di moglie e di madre, governata dalle convenzioni, e un’esistenza libera ma più rischiosa, incarnata dal suo giovane e squattrinato amante. Alla ricerca di un’impossibile emancipazione, Andler parla a mezza voce, dice delle verità, le sue, che non sono sempre le stesse e inciampano nelle bugie. Pronunciate per paura o come un riflesso vitale mentre il sole tramonta sul Mediterraneo.

“Licorice Pizza” di P. T. Anderson, con Alana Haim, Cooper Hoffman, Sean Penn, Tom Waits, Bradley Cooper.
Los Angeles, 1973. Gary, adolescente intraprendente e fanfarone, incontra la venticinquenne Alana. Irresistibilmente attratti l’uno dall’altra, non sanno come amarsi. Tra choc petrolifero e crepuscolo della Hollywood classica, il loro ipotetico grande amore parte, vaga, sosta, si riallinea in fondo alla notte e alla San Fernando Valley.

“Tromperie – Inganno” di Arnaud Desplechin, con Denis Podalydès, Léa Seydoux, Emmanuelle Devos
Siamo a Londra nel 1987. Undici capitoli, un epilogo. Uno scrittore di cinquant’anni, ebreo americano, sposato, famoso, vive una storia clandestina con una donna di 34 anni dal matrimonio infelice. L’uomo, Philip, annota tutto su un quaderno che diventa diario di memoria, scrittura terapeutica e, forse, il romanzo che scriverà. 

“Porcile” di Pier Paolo Pasolini, con Ugo Tognazzi, Franco Citti, Jean-Pierre Léaud, Ninetto Davoli, Pierre Clémenti, Alberto Lionello.
Due storie ambientate in epoche diverse – un passato indefinito e il 1967 – e in spazi emblematici – una zona vulcanica e una villa neoclassica in Germania – tracciano un crudele apologo sul presente. Nella prima, ‘barbarica’ e quasi muta, un giovane cannibale fa proseliti e sfida legge e morale; nella seconda, un potente industriale tedesco accetta la fusione con un concorrente, ex nazista. Ma il suo rampollo cela uno scandaloso segreto.