La collezione di Palazzo Pretorio si arricchisce di un’opera firmata dal visual artist Pietro Costa. Si tratta del ritratto del ritratto del collezionista pratese Carlo Palli e fa parte dei lavori dell’artista denominati bloodworks, eseguiti con il sangue del soggetto ritratto, che sono stati protagonisti di una mostra proprio al Pretorio chiamata “/ri.tràt.ti/ /ˈpôrˌtrāts/” a cura di Chiara Spangaro. Il ritratto è esposto in maniera permanente al piano terra del museo.

«Grazie alla nuova donazione di Carlo Palli, in collaborazione con Pietro Costa – commenta Simone Mangani, Assessore alla Cultura del Comune di Prato- la collezione del Museo di Palazzo Pretorio acquisisce ancora più valore, e continua ad essere – sempre di più- il museo di Prato e dei pratesi, legato profondamente alla città e alla sua storia».

carlo palli
Ritratto di Carlo Palli – Pietro Costa
Articolo PrecedenteLa compagnia Kinkaleri trai finalisti dei premio UBU 2022
Prossimo ArticoloL’arte per crescere: 4 giorni di eventi per avvicinare i bambini all’arte