Urban Ecofestival: quattro giorni di musica sostenibile

Nel parco dell'Ex Ippodromo arriva l'Urban Ecofestival. Quattro giorni di musica sostenibile, street food, eco-market, laboratori per bambini e altro ancora
0
Condividi

Concerti, laboratori, incontri, film, street food, ecodesign e pure la sfilata di cani. La decima edizione dell’Urban Ecofestival (17-20 settembre, parco Ex-Ippodromo, ingresso libero) è stata presentata ufficialmente questa mattina in tutta la sua complessità. Non solo concerti, in un programma i cui nomi principali erano già stati ampiamente annunciati e a cui se ne sono aggiunti altri, ma anche molto altro.

Sicuramente una nuova filosofia, almeno per quanto riguarda l’organizzazione. L’Urban Ecofestival è il primo festival musicale sostenibile da tutti i punti di vista certificato (UNI ISO 20121:2013 certificato dall’azienda Icim): quello ambientale (rifiuti, materiali usati) ma anche quello sociale (accessibilità per tutti i fruitori disabili compresi, bambini, stage e workshop formativa) ed economico (la riqualificazione delle aree in cui viene allestito, in questo caso il parco dell’ex Ippodromo).

Ecco il programma completo della decima edizione dell’Urban Ecofestival


GIOVEDI’ 17

– Laboratorio “Io artista preistorico” a cura di Riciclidea Prato in collaborazione con “Fare Arte” (17-19).

– Urban Selection – Buskers Stage (18.30).

– Docu-film: Main Stage (20.30).

Francesco Guasti (21.30)

Levante (22.30)

VENERDI’ 18

– Laboratorio “Nobili per un giorno” a cura di Riciclidea Prato in collaborazione con Artemia (17-19).

– Talk  “L’impresa sociale come modello per lo sviluppo sostenibile” (19,30-20,30)  – Partendo dall’esperienza operativa dello Yunus Social Business Centre University of Florence, verranno presentate le attività del centro mettendo in evidenza come il modello di impresa sociale consenta di porre l’accento sulla gestione etica in un’ottica di sviluppo sostenibile. Sarà presente il direttore esecutivo del centro Enrico Testi e alcuni imprenditori sociali del territorio che racconteranno la loro esperienza.

– Urban Ecostory: music selection – Buskers Stage (19

Damiano Grazzini & Interno 17 – finalista Urban Music Contest 2015 (21,20)

Joe Sanketti (22,30)

Morgan & Megahertz (23)

– Dj Set Al#Fa (24,30)


SABATO 19

– Talk – “Città smart e sostenibile: perché investire nell’ICT a Prato” (17.00 – 18.00) A Prato negli ultimi anni c’è stata una forte crescita delle imprese dell’ICT. Come possono le nuove tecnologie migliorare la nostra vita? Nella prima parte vedremo come grazie all’ICT si possono offrire servizi intelligenti e diffondere una conoscenza partecipata. Nella seconda parte vedremo perché conviene investire nelle nuove tecnologie nella nostra città.

– Laboratorio “Danza Lab – Il tamburo magico e la sua danza” a cura di Riciclidea Prato con la collaborazione di The Loom – Movement Factory (17-19).

– Buskers Stage live section & dj set a cura di CAPANNO BLACKOUT (18,30)

– Docu-Film: The Silent Chaos, di Antonio Spanò – Proiezione – Main Stage (20,30) a seguire e “Animal Park”.

Frank DD & Friends – finalista Urban Music Contest 2015 (21,30)

Africa Unite (23)

– Dj set Al#Fa (24,30)


DOMENICA 20

– Urban – “La Biciclettata” a cura di FIAB PRATO. Ex-Ippodromo, Cascine di Tavola, ex-ippodromo. Aperitivo arrivo Biciclettata: Manuel Bellone (Folk Blues)- Buskers Stage (12.00)

– Laboratorio “Tex Lab“, laboratori di arte tessile con materiali di recupero a cura di Riciclidea Prato in collaborazione con Invasioni Creative.

– Laboratorio “Tessere con la natura” – tessitura di erbe, fiori e materiali vari (10,30-12,30)

– Talk. “Avviare una nuova impresa: giovani alla prova!” Quali sono le difficoltà che i giovani incontra nell’avviare una nuova impresa? Dall’idea di business all’avvio dell’impresa parleremo con esperti che seguono le giovani start-up. Nella seconda parte incontreremo la start-up Finyx srls, giovane impresa costituita da ragazzi di quattro nazionalità diverse che favoriscono il dialogo interculturale e che ha vinto il premio come miglior azienda innovativa al Festival dell’Economia di Trento. (12,30 -13,30)

– I Briganti del Folk (15,30)

– Talk – “Stanzoni Digitali: Sostenibilità & Storytelling” – Cosa sono le “storie digitali”? Cosa è lo “storytelling”? In questo quarto appuntamento di stanzoni digitali parleremo assieme dei linguaggi di narrazione integrati al digitale. A cura di : Giulia Aiazzi e Francesca Campigli. Introduce : Matteo Tempestini. (15 – 16,30)

O’ Ciucciariello (17,30)

– Laboratorio “Una rete di fili” – laboratorio di ricami e tappeto su rete metallica (17-19)

– Jam Folk Session con Manuel Bellone – I Briganti del Folk– O’Ciucciariello (19.00)

Porto Flamingo (20)

Luca Bassanese & La Piccola Orchestra Popolare (21,30)

Cisco – “Matrimoni & funerali” (22,45)

– Urban Ecostory: music Selection (24,30)

Laboratori e stand permanenti

– Stand Interattivo sull’energia a cura di Legambiente Prato.
– Area tavoli-disegno, area tappeto materico, area costruzioni povere, area di intreccio a cura di Riciclidea
– Caccia al tesoro sui cambiamenti climatici a cura di Legambiente Prato.
– Street Food
-Eco-market

“Qua la Zampa” 
– Sfilata di cani in adozione e dimostrazioni di Obbedience by Linda Joca.

Questo lo spot dell’Urban Ecofestival