Federico Fiumani, il cantautore punk leader dei Diaframma: L’anno scorso è uscito l’ultimo lavoro del gruppo “Niente di serio”, e da lì un interminabile tour in giro per l’Italia. I Diaframma sono la new wave italiana. Il loro primo disco “Siberia” è nei libri di storia della musica. Più di 15 album in studio, live, ep, dove Federico Fiumani è sempre rimasto il fulcro principale della band fiorentina. Dischi pieni di poesia, vita new wave e post-punk. Abbiamo chiesto a Fiumani di indicarci 5 libri che sono stati importanti nella sua vita artistica e di spiegarci il motivo.

1. Alberto Moravia – 1927-1951-Racconti
moravia

“I più bei racconti che abbia mai letto. Fossi un critico direi che sono moderni, ma non saprei dire il perchè di questo. Ad esempio il mio cantante degli anni 80, Miro Sassolini, lo diceva di un nostro disco…e non ho mai capito il motivo”.

2. Roberto Roversi – Dopo Campoformio
roversi

“Lo conobbi grazie ai testi che scrisse per Lucio Dalla negli anni ’70 (Anidride Solforosa, Il giorno aveva cinque teste…): meravigliosi. Per me Roversi ha avuto il ruolo che per altri giovani aveva la droga, cioè un potente mezzo di conoscenza. Un vero sballo”

3. Arthur Rimbaud – Une saison à l’enfer
(Una stagione all’inferno)
Arthur Rimbaud - Una stagione all'inferno

“Grosso modo è importante per lo stesso motivo. Rimbaud scoprì l’inconscio (Io è un altro) senza rendersene conto”

4. Nicola Lagioia –  Riportando tutto a casa
riportandotuttoacasa

“Bellissimo romanzo di formazione questo, Lagioia è uno dei pochi romanzieri veri

5. Emiliano Gucci – Nel Vento
emiliano_gucci_nel_vento

“Darei a Emiliano Gucci la palma per il progresso più intenso in relativi pochi anni. Quest’ultimo è veramente un gran libro”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.