Febbraio è già un mese un po’ triste di suo, ma con la musica proprio non vuole andare d’accordo. E’ un mese un po’ menagramo e la recente scomparsa di Freak Antoni, di Bob Casale dei Devo e di Francesco Di Giacomo del Banco del Mutuo Soccorso ne sono, purtroppo, l’ennesima testimonianza.

Guardate questa lista (non esaustiva) di grandi personaggi della musica scomparsi nel mese di febbraio. Ahinoi! ce n’è per tutti i gusti e per tutti i generi, se siete attenti noterete che alcuni fanno parte del famoso club dei 27. (Tutti i dati sono tratti da wikipedia)

Iniziamo nel giorno in cui la musica è morta, il 3 febbraio 1959

– Buddy Holly, al secolo  Charles Hardin Holley (Lubbock, 7 settembre 1936 – Grant Township, 3 febbraio 1959), è stato un cantautore e chitarrista statunitense. La sua musica, che passa dal pop al rockabilly ed al rock and roll ( fu proprio uno dei primi grandi interpreti di tal genere) lo fece apprezzare dai giovani negli anni Cinquanta. La sua prematura scomparsa a soli 22 anni in un tragico incidente aereo in cui perirono anche Ritchie Valens e Big Bopper, spesso denominata “la prima grande tragedia del rock”, ha considerevolmente contribuito ad alimentarne il mito.

– Ritchie Valens, nome d’arte di Richard Steven Valenzuela (Pacoima, 13 maggio 1941 – Clear Lake, 3 febbraio 1959), è stato un cantante e chitarrista statunitense di origini messicane.

– The Big Bopper, nome d’arte di Jiles Perry Richardson, Jr.; indicato anche come J.P. “The Big Bopper” Richardson (Sabine Pass, 24 ottobre 1930 –Clear Lake, 3 febbraio 1959), è stato un cantautore e disc jockey statunitense.

– Dave Michael Alexander detto Zander (Whitmore Lake, 3 giugno 1947 – Ann Arbor, 10 febbraio 1975) è stato un bassista statunitense, meglio noto per essere stato il bassista del gruppo proto-punk The Stooges.

– John Simon Ritchie, meglio noto come Sid Vicious (Londra, 10 maggio 1957 – New York, 2 febbraio 1979), è stato un bassista e cantante britannico, membro della band punk rock dei Sex Pistols.

– Kevin Ayers (Herne Bay, 16 agosto 1944 – Montolieu, 18 febbraio 2013) è stato un cantautore, chitarrista e bassista inglese. È stato tra i protagonisti della scena di Canterbury: i suoi lavori hanno avuto una grande influenza sulla scena psichedelica e progressive internazionale. È famoso per i suoi lavori solisti e per essere stato membro fondatore dei Soft Machine verso la fine degli anni sessanta.

– Richey Edwards (Blackwood, 22 dicembre 1967 – 1 febbraio 1995, presunto morto) è stato un musicista britannico, autore dei testi e chitarrista dei Manic Street Preachers. Ha contribuito ai primi tre album del gruppo, per poi scomparire in India nel 1995. È stato dichiarato “presunto morto” nel 2008.

– Gary Moore (nome completo Robert William Gary Moore) (Belfast, 4 aprile 1952 – Estepona, 6 febbraio 2011) è stato un chitarrista, cantante rock nord irlandese. Moore ha collaborato con artisti di grande spessore, come Phil Lynott e Brian Downey (in tre separate occasioni all’interno dei Thin Lizzy),  George Harrison, Bob Dylan, Ozzy Osbourne ecc.

– Falco, all’anagrafe Johann (Hans) Hölzel (Vienna, 19 febbraio 1957 – Puerto Plata, 6 febbraio 1998), è stato un cantante e musicista austriaco. Le sue canzoni più note, che hanno anche raggiunto i vertici delle classifiche di vari paesi, sono Der Kommissar, Rock me Amadeus e Jeanny.

– John Fahey  (Washington, 28 febbraio 1939 – Salem, 22 febbraio 2001) è stato un chitarrista e compositore statunitense. Virtuoso della 6 corde del folk e bluegrass, colto etnomusicologo e personaggio schivo ed enigmatico, Fahey è stato una delle figure più peculiari e affascinanti della moderna musica americana.

– Carl Dean Wilson (Hawthorne, 21 dicembre 1946 – Los Angeles, 6 febbraio 1998) è stato un musicista statunitense. È il più giovane dei fratelli Wilson (Brian e Dennis) fondatori del gruppo Beach Boys di cui è stato chitarrista, corista, e a volte cantante solista.

– Nat King Cole, nome d’arte di Nathaniel Adams Coles (Montgomery, 17 marzo 1919 – Santa Monica, 15 febbraio 1965), è stato un cantante e pianista jazz americano.

– Raymond Scott, all’anagrafe Harry Warnow (Brooklyn, 10 settembre 1908 – 8 febbraio 1994), è stato un compositore, musicista e inventore statunitense ricordato dal grande pubblico come un brillante pianista, direttore d’ensemble jazz e soprattutto come l’autore delle più riuscite colonne sonore per i cartoni animati della Warner Bros. (Bugs Bunny, Porky Pig, Daffy Duck, Looney Tunes, Merrie Melodies).

– Tony Sheridan, nato Anthony Esmond Sheridan McGinnity, (Norwich, 21 maggio 1940 – Amburgo, 16 febbraio 2013), è stato un chitarrista e cantante britannico, noto soprattutto per la sua collaborazione con i Beatles al loro debutto.

– David Byron (Epping, 29 gennaio 1947 – Reading, 28 febbraio 1985) è stato il primo cantante degli Uriah Heep.

– David Pritchard (novembre 1963 – 28 febbraio 1989) è stato un chitarrista statunitense, è stato il primo chitarrista degli Armored Saint, dal 1982 al 1989, l’anno seguente morirà a causa della leucemia.

– Infine, chiudiamo questa pagina triste, con uno dei più grandi misteri nei “delitti” del rock.  Ronald Belford “Bon” Scott  (Forfar, 9luglio 1946 – Londra, 19febbraio 1980), principale cantante ed autore di testi degli AC/DC, prima dell’entrata nel gruppo di Brian Johnson, avvenuta dopo la sua morte.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.