Piazza Vittorio Gui, la grande area antistante al Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, si trasforma per la prima volta in un palco a cielo aperto in occasione di “Indie all’Opera”, la due giorni organizzata dall’associazione Toscana Musiche e dedicata ai nuovi alfieri del rock, del pop e della canzone d’autore, mercoledì 3 e giovedì 4 settembre a Firenze, accesso da viale Rosselli.

16 band, 3 aree live, un’invasione di musica dal vivo eseguita da giovani talenti, in uno spazio della città tutto da riscoprire e votato allo spettacolo e alla musica. L’ingresso è gratuito.

A salire sul palco saranno i sei gruppi vincitori del bando “T-Rumors” organizzato da Toscana Musiche con il contributo della Regione Toscana, le formazioni del collettivo La Scena Muta, oltre ai Jack’s Sisters, freschi trionfatori al Premio Fisoni e, da Bologna, Altre di B, il gruppo che si è aggiudicato il concorso La Musica Libera. Libera la Musica promosso dalla Regione Emilia-Romagna.

Il programma
Mercoledì 3 settembre.
Dalle ore 18 tagliano il nastro Arpeggio, Che! Tango Project e Le Fumenta di Aldebaran. Dalle 21 ci si sposta alla sovrastante Cavea del Nuovo Teatro dell’Opera, e la festa continua con lo psych-rock dei Walden Waltz, il folk giramondo dei Brocante e il soul/blues del fiorentino Jonny. Aprono la serata Jack’s Sisters e, da Bologna, Altre di B.

Giovedì 4 settembre.  Alle 18 in piazza Gui presentazione della nuova compilation “Canzoni per un lettore”, cd da abbinare alla lettura di libri e romanzi. Dalla scuderia La Scena Muta salgono sui palchi Secondo Appartamento, La fascia del cotone, Vieri Sturlini, Cecco & Cipo e Vertigine e Paolino.

Finale alla Cavea del Nuovo Teatro dell’Opera insieme alle band di T-Rumors: dalle ore 21 spazio a Eleviole?, band capitanata da Eleonora Tosca sospesa tra folk e pop, da Pisa il contagioso pop a cappella delle Bellulababies, il jazz contaminato degli Ismael Circus. Si chiude con una jam e un brano diventato un piccolo caso: s’intitola “Estate Fiorentina” e lo hanno realizzato 30 musicisti del Collettivo La Scena Muta.

T-RUMORS – Avviato da Toscana Musiche e Regione Toscana nel 2010 in collaborazione con il portale inToscana.it, il progetto T-Rumors non è il… solito “concorso per band emergenti”. Oltre alla selezione, il progetto si articola da sempre attraverso un percorso incentrato sulla crescita tecnica e professionale dei partecipanti. Ai vincitori viene offerta l’opportunità di confrontarsi con musicisti affermati e di registrare in studio con loro. Per chi lo desidera ci sono poi incontri, lezioni, prove, oltre a numerose occasioni per suonare dal vivo (sempre con un piccolo cachet). Decine i concerti organizzati nei club toscani nell’ambito del T-Rumors tour, per non parlare delle trasferte T-Rumors al Mei di Faenza, al Medimex di Bari, alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, dei live proposti nell’ambito dei più noti festival toscani. Iniziative, quest’ultime, che hanno spesso coinvolto anche formazioni e artisti non vincitori dei bandi.

Foto anteprima: Eleviole

4 Commenti

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.