Prendete dei Marroni togliete loro la buccia coriacea lasciando la pellicola color camoscio che ricopre la polpa e lessateli in acqua, pungeteli con uno stecchino per tastarne la morbidezza di fine cottura oppure assaggiateli. Scolateli, lasciateli intiepidire e poi con molta pazienza toglietegli la pellicina che li ricopre, vedrete che in alcuni la pellicina entra nella polpa, ma se cercando di toglierla dovessero rompersi non importa. Una volta spellati pesateli e poi passateli al passaverdura per ottenere una purea. Per un kg di purea di Marroni aggiungete 500 gr di Zucchero, 50 gr di Cacao amaro, un bicchierino di Marsala, la polpa di un baccello di Vaniglia e tre Caffè lunghi e qualche bicchiere d’acqua. Mettete il tutto sul fuoco, e portare il composto ad ebollizione, sempre “purtroppo” mescolando, perché si attacca facilmente, tenetelo per circa una mezz’oretta, se mentre girate il composto vi sembra troppo sodo potete aggiungere altro caffè oppure altra acqua calda. Passato questo tempo invasatelo subito caldissimo, facendo attenzione, visto che il composto non risulterà fluido come le normali marmellate non si formino dei vuoti nel vaso, aiutatevi a tale scopo con un cucchiaio, sempre velocemente, perché se perde temperatura non si formerà il sottovuoto che li manterrà nel tempo. Ma a tutto c’è rimedio, il giorno dopo, quando i vasi saranno raffreddati e noterete che qualcuno non ha raggiunto il sottovuoto potete prendere questi vasi controllare che i tappi siano avvitati ben stretti, metterli in una pentola con degli strofinacci per protezione, ricoprirli d’acqua, portarli ad ebollizione, e bollire per venti minuti, lasciateli poi freddare nella loro acqua. In questo modo avranno raggiunto il sottovuoto.

Se vi piace il dolce-salato provate la Crema di Marroni sulla Schiacciata!

Lorena.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.