Si avviano verso la conclusione i lavori dei tavoli di CrowdPrato. Giovedì 4 dicembre al museo del Tessuto sarà infatti l’ultimo incontro prima dell’evento conclusivo del percorso partecipativo voluto da Camera di Commercio, Confindustria e Fondazione Cassa di Risparmio di Prato con la presentazione dei tanti progetti alla città (giovedì 18 dicembre).

Dal primo incontro, tanti progetti sono cambiati, si sono evoluti, sviluppati o sono spariti grazie all’organizzazione del lavoro di Sociolab e grazie alle tante persone che si sono trovate anche al di fuori degli appuntamenti di CrowdPrato per discutere e confrontarsi.

Facciamo quindi un punto della situazione, tra novità e aggiornamenti. In breve vi raccontiamo quali sono i progetti che stanno nascendo. Tra le novità aggiunte in corso d’opera il progetto di un gruppo di imprenditori cinesi e la proposta della realizzazione di un polo cinematografico per il centro Italia. Eccoli comunque di seguito tutti in fila: a Prato sembrerebbero non mancare le idee per uno sviluppo futuro, insomma.

Nuovo Brand Prato
Progetto proposto da un gruppo di giovani imprenditori cinesi. Unire le qualità tessili pratesi e la manodopera cinese in maniera etica e legale, per creare un vero e proprio brand totalmente “made in Prato”, competitivo a livello internazionale.

100 ciminiere
Festival della contaminazione: un contenitore di idee, di eventi e di proposte legate dal concetto di contaminazione sociale, culturale, economica e agricola.

Prato Photo
Festival della fotografia internazionale diffuso in città con Hub nel Museo del Tessuto e spazi satellite tra le realtà urbane, sia nuove che recuperate. Possibile interazione e contemporanea con altri eventi di spessore, sia in città che fuori provincia.

Camminando per Prato
Recupero di immobili a vocazione “culturale” (storici) da destinare all’accoglienza di pellegrini, ovvero di un turismo di nicchia a costi contenuti ma con un target culturale medio alto, anche individuando percorsi tematici.

Polo Cinematografico
Polo cinematografico toscano. Riqualificare strutture in disuso per far nascere un luogo di produzione e diffusione di cinema in toscana e in tutto il centro Italia. Sostenere le piccole produzioni creando un punto di riferimento che stimoli interazioni fra le realtà presenti sul territorio e non solo.

Cities like me
Festival delle città, scambio di esperienze, creazione di una rete virtuosa.

Capitale della cultura 2033
Candidatura della città a un importante evento internazionale

China for Expo
Presenza di Prato a Expo 2015

Diffondere Prato: arte urbana e contemporanea
Fare di prato la città dell’arte contemporanea attraverso la realizzazione di una galleria di arte urbana diffusa utilizzando l’intera città come vetrina/laboratorio, utilizzando edifici industriali dismessi, aree dismesse, piazze ed edifici anche del centro storico. A partire dal Pecci far conoscere la città attraveros l’arte innescando un meccanismo virtuoso di riqualificazione e riuso di immobili e intere aree della città.

Fabbrica delle idee
Sostenere lo sviluppo di idee imprenditoriali (in particolare di giovani) tramite una partecipazione dal basso di idee ed economica. In un secondo momento identificare idee da sostenere tramite i business angels.

FabLab
Realizzare a Prato un luogo che agisca come “incubatore di competenze dal digitale al tradizionale”, una fabbrica-laboratorio che offra competenze per il mercato del lavoro.

Festival della bioetica
Il festival deve essere un’occasione per dare un nuovo volto alla città, attraverso la cultura e il turismo di nicchia. Il festival sarà composto da una parte accademico/scientifica ed una parte di eventi collaterali di più ampio respiro.

Pezzi Unici
Mettere a sistema l’offerta turistica della città. Individuare focus di attrazione finanziabili da enti e istituzioni. Individuare forme disinvolte e creative di promozione.

Prama
Reinventare ambienti di convivialità urbana dedicati in particolare a persone fragili (bambini, disabili, anziani) da svolgere in aree verdi/giardini e/o strutture di pertinenza. Spazi adeguati potrebbero essere ad esempio l’Ippodromo o Sant’Orsola.

Prato Smart City
Migliorare la qualità della vita tramite sistemi innovativi di gestione del traffico e l’introduzione di un nuovo modello di bike sharing. Utilizzare le nuove tecnologie per incentivare il turismo e la raccolta differenziata.

Riqualificazione urbana e umana
Catalizzare domanda e offerta di spazi inutilizzati per fare impresa.Recuperare spazi, recuperare persone. Tanti spazi da recuperare e da immaginare con nuove funzioni: coworking, spazi espositivi, spazi per nuove imprese… e per riqualificarli coinvolgere ex detenuti in un percorso che faccia rinascere spazi e persone.

Un Prato di Libri
Festival della letteratura per l’infanzia.

Urban Food Forest
Progetto che attraverso il cibo, propone spazio e iniziative di condivisione, contaminazione e integrazione.

XXI Grammi
Attraverso il crowdfunding realizzeremo una piattaforma di e-commerce contenente prodotti pratesi legati alla cultura e alla storia della città ed innovativi ed eco-sostenibili, dando vita ad una rete di produttori pratesi rivolti alla valorizzazione della cultura, della storia della città. Il progetto prevede anche il re impiego di persone socialmente svantaggiate.

Un commento

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.