Due su tre sono stati (e sono, anche se ancora per pochi mesi) direttori del Teatro Metastasio di Prato. E sono stati selezionati dal consiglio d’amministrazione della Fondazione INDA per curare le regie del 51° ciclo di spettacoli classici in programma al Teatro greco di Sircacusa, previsti dal prossimo 15 maggio al 28 giugno.

Sin dal 1914 con la nascita dell’INDA lo spazio scenico del teatro greco è stato utilizzato prevalentemente per le cosiddette “rappresentazioni classiche” di tragedie e commedie greche, seguendo i dettami della tradizione.

Paolo Magelli, uscente direttore dello stabile della Toscana, porterà in scena la “Medea” di Seneca, Federico Tiezzi “Ifigenia in Aulide” di Euripide, mentre a Moni Ovadia spettano “Le Supplici di Eschilo”.

“Abbiamo voluto individuare – commenta il presidente della Fondazione Inda a Repubblica – nomi prestigiosi che possano portare grande qualità. Sono tutte figure di grande valore, da Moni Ovadia che ha dedicato un’intera carriera a temi quali la pace e l’integrazione tra le culture, a Federico Tiezzi e Paolo Magelli, figure di spessore internazionale. Sono certo che insieme a loro potremo portare in scena una stagione indimenticabile”.

(Foto: Repubblica)

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.