Romanzo Pistoia è la mostra inaugurale di “TU35 – Geografie dell’arte emergente in Toscana”, progetto organizzato dal Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci con Officina Giovani di Prato che coinvolge 25 curatori d’arte contemporanea under 35 provenienti da tutta la Toscana.

Sono state organizzate 10 mostre che si svolgeranno per tutto l’anno: la prima ad essere inaugurata negli spazi degli ex Macelli è stata “Romanzo Pistoia” (facile capire di quale provincia si parli) curata da Giacomo Bazzani e Alessia Lumini che hanno selezionato i seguenti artisti, designer e architetti: Emilio Baria, Linda Bonacchi, Martina Bruni, Jonathan Calugi, Francesca Catastini, Matteo Chiarello, Cristiano Coppi, Mariangela Della Notte, Zoe Gruni, Andrea Lunardi, Francesco Marraccini, Marco Tomaselli, [u]aS.

Partendo da un punto di vista che racchiude preoccupazioni, speranze e desideri della loro generazione, gli artisti invitati tratteggiano spazi dell’agire creativo contemporaneo capaci di far convivere locale e globale, agire artistico e agire etico. I due curatori sono partiti ponendosi alcune questioni. È possibile pensare a forme d’azione creativa che superino i confini disciplinari e diano risposte innovative ai problemi della nostra contemporaneità? Come e dove individuare luoghi ibridi di azione innovativa, a cavallo tra agire estetico e azione sociale?

La mostra è visitabile fino a fine mese (31 maggio) dal mercoledì alla domenica, dalle 15 alle 19.

(Foto: Francesca Catastini, su concessione del Centro Lugi Pecci)

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.