Una vera e propria guida alternativa ai luoghi dello shopping e della ristorazione in centro storico a Prato. Si chiama “Fresh Folks” e raccoglie nove indirizzi del centro storico che propongono qualcosa di diverso dal canonico, sia come prodotti che come concept.

L’iniziativa spontanea è partita da Carlotta Diamanti e Sara Maisti del “Black Market” di via Santa Trinita e dallo studio creativo di cui fanno parte insieme a Laura Conti, che ci racconta com’è nata l’idea . “Tutto nasce dalla risposta ad una domanda molto semplice: cosa cerchiamo quando visitiamo una città per la prima volta? Noi ci siamo dette che cerchiamo soprattutto situazioni particolari – spiega –  negozi dal concept originale, ristoranti che non riempiano solo la pancia ma anche gli occhi e il cuore. E così è nata l’idea di creare una guida per tutti coloro che cercano questo genere di cose e che vengono a Prato”.

Dall’idea di partenza alla formazione della squadra il passaggio è stato breve. Fresh Folks raccoglie quindi la farmacia alcolica di Apotheke, Black Market, Cibino, Dorotea Vintage, Il giardino del thè, La Cova, Mash Up Laboratory, Moi Sushi Lab e Varietè. Una selezione che ha trovato casa in un tumblr e su una mappa, dove sono illustrati in italiano e in inglese natura e prodotti dei locali.

fresh_folks_2_redux

“In futuro il numero degli esercizi coinvolti in Fresh Folks crescerà di sicuro, visto il numero di aperture cui stiamo assistendo a Prato – aggiunge Laura Conti – e tra le altre cose abbiamo anche in programma di organizzare delle iniziative che valorizzino le caratteristiche di ogni partecipante al progetto”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.