Per chi rimane in città a Ferragosto l’appuntamento è in piazza Santa Maria delle Carceri con la “Festa di mezz’estate”, l’evento gratuito organizzato dal Comune di Prato in collaborazione con la Pubblica Assistenza L’Avvenire e con il contributo di Esselunga.

Una festa nuova, che quest’anno per la prima volta verrà fatta in piazza Santa Maria delle Carceri, rompendo così la tradizione che vedeva, dagli anni ’60 con l’allora sindaco Giovannini, Piazza del Comune come luogo deputato all’evento.

“Grandi novità quest’anno per la festa di mezza estate. Per la prima volta, dopo tanti anni, abbiamo deciso di rinnovare il tradizionale appuntamento per chi resta in città il giorno di ferragosto – ha dichiarato il sindaco Matteo Biffoni -. La festa infatti si sposterà da piazza del Comune in piazza delle Carceri, una piazza bellissima, grande, in grado di accogliere tantissime persone. Un rinnovamento volto a cercare di creare un nuovo interesse per la festa, per renderla più attraente e diversa dal passato. Cambiando la formula speriamo così di riuscire ad attrarre e coinvolgere sempre più cittadini e turisti”.

A partire dalle 21 si terrà il tradizionale taglio del cocomero, con musica dal vivo dell’orchestra Red Music and Mister Robbel e intrattenimento per grandi e piccoli. Sarà proprio il sindaco Matteo Biffoni a tagliare la prima fetta del frutto simbolo dell’estate, che sarà poi distribuito a tutti i presenti dai volontari della Pubblica Assistenza L’avvenire.

La festa prenderà però il via già nel pomeriggio: alle 17:30, come vuole la tradizione, ci sarà l’Ostensione della Sacra Cintola di Maria dal Pulpito di Donatello in Duomo, con la partecipazione del vicesindaco Simone Faggi e del Corpo dei Valletti comunali.

Il Gonfalone rientrerà poi in Palazzo Comunale, fino a che non inizierà la festa: alle 20:30 l’orchestra inizierà a suonare, alle 21 ci sarà la distribuzione di cocomero e bibite fresche (bibite gratuite con offerta libera alla Pubblica Assistenza).

Il cocomero, 20 quintali, verrà messo a disposizione da Esselunga.

Tutta la serata sarà allietata dall’orchestra, che proporrà musica da ballo (ballo liscio e musica anni 60/70). Il palco sarà posizionato sotto il Castello dell’Imperatore, gli stand della Pubblica Assistenza per la distribuzione del cocomero e i vari punti ristoro saranno invece posizionati in viale Piave, da via Dante verso via Frascati.

Ecco le modifiche alla viabilità per permettere lo svolgimento della Festa: sabato 15 agosto dalle 9 a mezzanotte divieto di sosta e transito in piazza Santa Maria delle Carceri nel tratto compreso tra l’incrocio con via Dante e quello con con Via del Ceppo Vecchio. Durante la chiusura il traffico proveniente da via Dante sarà deviato in via San Bonaventura, piazza San Francesco, via Rinaldesca, via degli Alberti, via Banchelli, via del Pellegrino, via Santa Caterina, via Dolce de’ Mazzamuti, via delle Misericordia, via Cavour, via J. Monnet, via Roncioni, via Zarini, via Don Arcangeli, via Frascati, via del Ceppo Vecchio e viale Piave.

L’apertura straordinaria della terrazza del Pretorio. Un’altra importante novità della festa di mezz’estate riguarda Palazzo Pretorio. Scorci suggestivi di Prato e del suo centro storico si potranno ammirare nella sera del 15 agosto dalla terrazza panoramica di Palazzo Pretorio, che diventerà fruibile ai pratesi e ai turisti per la prima volta nella storia dell’imponente edificio medievale che ospita le collezioni del Museo Civico. Il Comune, che inaugurerà ufficialmente il nuovo Belvedere del Pretorio il 4 settembre, ha deciso così di fare un regalo a tutti coloro che a Ferragosto rimarranno in città.

“Per la prima volta apriremo ai visitatori la terrazza di Palazzo Pretorio, che è stata completamente risistemata ed è ora agibile – ha aggiunto l’assessore alla Cultura Simone Mangani -. Sarà un’occasione importante anche per valorizzare la Risorta di Palazzo Pretorio. Il Belvedere sarà aperto in anteprima il 15 agosto, verrà inaugurato il 4 settembre alle 19 e poi sarà aperto al pubblico a cadenza settimanale. Potranno entrare gruppi di venti visitatori alla volta, che potranno sostare sulla terrazza e ammirare lo splendido panorama che offre, per circa dieci minuti”.

Il 15 agosto il Museo rimarrà aperto nell’intera giornata osservando il consueto orario (dalle 10.30 alle 18.30) a ingresso gratuito, per poi chiudere e riaprire le sue porte al calar del sole: dalle 21 alle 23 (ultimo ingresso alle 22.40), sarà possibile visitare, sempre a ingresso gratuito, la mostra “Il corpo e l’anima” (non la collezione permanente) e accedere alla terrazza del Pretorio sotto la guida di un operatore museale che accompagnerà via via i gruppi che si formeranno fino a un massimo di venti persone. La sosta panoramica durerà dieci minuti: per le sue caratteristiche strutturali, la terrazza non sarà accessibile a carrozzine, passeggini e persone con problemi di deambulazione.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.