Giovedì 24 Settembre
“Lattex on Theater & Feline Funk with Populous – Youarehere – Q*ing” – Cinema Teatro Odeon
EVENTO GIOVANE
Lattex_1Ci sono situazioni che trascinano folle vastissime senza spiegazioni logiche, ma solamente perché il contesto sociale in cui si vive impone di fare questo. Le elezioni amministrative in provincia di Isernia, il ritorno delle semifinali di Europa League Fiorentina-Siviglia, Mirabilandia nei sabati primaverili, il mare in estate (che facciamo 7 ore di macchina, 2 di mare, 4 di ristorante).
L’evento GIOVANE, consigliatissimo da Lungarno quest’oggi,  ha un suono che se letto velocemente ricorda una poesia in esperanto recitata da un residente in Gallura. Tralasciando i tentativi di spiegazione dell’evento, paragonabili ad un nota a margine di una sentenza del TAR Lazio, cerchiamo di approfondire il motore per cui i giovani, o presunti tali, cerchino di avventurarsi stasera in questa location di nobile ma settaria natura (il Cinema Teatro Odeon, quello che a Firenze programma i film in forestiero). L’ascolto di suoni elettronici creati con strumenti acquistati su Ebay da artisti il cui nome ricorda un codice fiscale o un film horror giapponese? Il presenzialismo da “situazione difficile da vivere”? Il tentare di elevare i propri gusti (giustamente) verso lidi inesplorati al limite della udibilità? Forse lo stesso tipo di curiosità che spinse Gabriele Muccino a mettere nello stesso film Accorsi e Martina Stella. In ogni caso, sarà un successo. Ricordiamo ai possibili avventori che con solo 4 euro è possibile acquistare il gioco “Scarabeo” composto solo dalle lettere che compongono il nome degli artisti e dei collaboratori allo spettacolo, 8 in tutto.

Venerdì 25 Settembre
“Equomob off: mangia, consuma, spreca” – Fondazione Stensen
EVENTO IMPEGNATO
Mangia consuma sprecaE venne la serata della redenzione. Voi, maledetti occidentali sovrappeso, dovete redimervi. Avete smesso di mangiare carne nonostante abbiate il sangue color UniPosca fucsia, avete smesso di indossare cuoio nonostante le scarpe che usate una volta tolte procurino un danno atmosferico pari all’incidente di Seveso del 1976, avete smesso di mangiare anche uova e burro, così che al bar al mattino possiate concedervi solo un caffe d’orzo con delle sementa. NON BASTA!
Presso la fondazione Stensen sarà proiettato stasera, in anteprima toscana (battuta la concorrenza di Radicondoli e Montelupo), ‘Voices of transition’ di Nils Aguilar, presente in sala (già cenato), che analizza come l’industria agroalimentare sia responsabile dell’erosione dei suoli, del cambiamento climatico e della diminuzione delle risorse naturali. Insomma, la vostra redenzione non serve a nulla. Le vostre rinunce al tonno in scatola aumentano l’acquisto di verdure, che voi come bravi consumatori comperate nelle grandi distribuzioni. Perché magari non avete tempo, da bravi servi del vostro lavoro in ufficio! Maledetti! Si ricorda al pubblico che per l’accesso all’evento è richiesto il certificato indicante  l’indice di massa corporea, le analisi del sangue dell’anno in corso, ed il libretto del vostro autoveicolo (per il calcolo delle emissioni di CO2).

Sabato 26 Settembre
Happy Birthday Glue – Glue Club
EVENTO DEL SABATO
solki“Oggi è sabato, domani non si va a scuola” cantava il buon Pino Daniele, l’unico cantautore a cui la voce nel tempo invece che abbassarsi è diventata un falsetto. “Un sabato qualunque, un sabato italiano” ribatteva Sergio Caputo. Questo non è un sabato qualunque e domani non andremo a scuola, e nemmeno allo stadio, che la Fiorentina gioca fuori casa (maledetti loro).
Il compleanno del Glue è il compleanno delle “seratine” fiorentine. Nonostante non si capisca bene chi giri i dischi nel DJ set, ci fidiamo assolutamente delle scelte dello staff, e non possiamo non presenziare. Perché tanto si trova parcheggio, e noi over 30 siamo un po’ sfaticati. E non ci pesa manco la tessera, che tanto la riuseremo: tante ne abbiamo fatte, dalla FENALC del Cencio’s a quelle dell’Arci, tutti gli anni con una grafica talmente fuori luogo che fino al 2009 pensavo fossero state concepite con un contest fra le scuole elementari del viterbese. Andremo al Glue per ascoltare una voce meravigliosa, quella di Serena Altavilla, una voce fantastica, che canterà purtroppo note anglofone deliranti come piacciono ai giovani non più giovani, alla critica, ma pochissimo ai comuni avventori. Non possiamo avere tutto, non sempre ci sono i Calibro 35, ed esistono tanti talenti forse sprecati. Evviva il mainstream. Partecipate, partecipate, partecipate.

Domenica 27 Settembre
Corri la Vita – Firenze, loc. varie.
EVENTO MAINSTREAM
corri la vitaNel 1981 tutti i bimbi avevano i sandali di pelle nera coi buchini, da portarsi con i calzini bianchi lunghi. Nel 1988 tutti i ragazzi si pettinavano con il gel, il fiorentissimo PROKRIN, o con la GOMMINA SIMMONS. Nel 1991 tutte le ragazze avevano gli orecchini a cerchio, grandi come fascette dei cilindri della Ritmo 1.2. Nel 2014 tutti i fiorentini quando vanno o a correre o a imbiancare, indossano la maglietta “Corri la vita”. “Corri la vita” non è una gara, è una festa di beneficenza, bellissima e importante, in cui praticamente tutta la città scende in strada a girellare: qualcuno corre, ma non è richiesto. Come se il Festival di Sanremo si trasformasse ne La Corrida di Corrado. Ci sono le personalità del momento: Renzi ha fatto 25 percorsi in 2 edizioni (di cui la metà bendato, a zoppino e cantando “Oh happy days”), prefetti e istituzioni, allenatori della Fiorentina, scrittori,giornalisti ed ex cantanti. Tutto di tutto. La cosa curiosa è questa: un tempo si faceva beneficenza con le cene, ora con le corse podistiche. Se tanto mi dà tanto l’Unicef fra qualche anno dovrebbe mettere su i mondiali amatoriali di atletica leggera, Fantozzi style. Anche qua non scherziamo, partecipiamo. Importante.

Un commento

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.