E’ stato presentato (volutamente) un po’ in sordina a metà novembre con un “evento a ingresso libero su invito”. “материя” (materia in cirillico), questo il suo nome, è uno spazio in via Strozzi 115/3 dove lavorano gomito a gomito alcune persone di diversa provenienza culturale e artistica. Di fatto, è un coworking artistico i cui componenti, una manciata, convergono sul mondo della street art e dell’arte contemporanea in generale. Non amano troppo i riflettori ma sembra abbiano tutte le intenzioni di organizzare eventi come a Prato se ne sono visti pochi.

Quello in programma venerdì 11 dicembre (alle 21) è uno di questi: la proiezione di “Amo-te Lisboa – An ignominous street art movie” di cui si può vedere il trailer più in basso. E’ un film-documentario girato da pittori sul soggiorno di alcuni pittori a Lisbona.  A Milano, qualche giorno fa, la proiezione ha fatto registrare il tutto esaurito.

Il film viene così riassunto nella presentazione ufficiale: “Tre pittori adorano una divinità crudele incarnata in un cane morto, chiamato Txakurra, che dà loro il potere di dipingere insieme come un’unica persona, imbrattando muri pubblici al fine di diffondere il suo culto. Grazie a questo maleficio, i ragazzi hanno lo stile più fresco e gradualmente ottengono fama e riconoscimento nel mondo della street art, dimenticando la loro vera missione. Quando la carriera internazionale del trio sta decollando, ricevendo commissioni per immense pitture murali, la Txakurra ordina loro di cancellare i propri impegni e recarsi a Lisbona, la nuova capitale europea della street art. Dovranno rimanere in città per due mesi e dipingere brutalmente per strada senza alcuna autorizzazione. I tre amici sono disperati, sanno che la loro promettente carriera sarà fottuta per sempre, ma hanno troppa paura di ricevere una terribile punizione dal dio maligno…”.

Ecco il trailer

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.