Il prodigioso spaghetto volante

Se venerdì 15 luglio vedrete passeggiare per le strade del centro di Prato qualcuno con uno scolapasta in testa, non vi allarmate. Sarà sicuramente un pirata pastafariano arrivato in città per partecipare all’aperitivo indetto dal Comitato Gay e Lesbiche di Prato alla Locanda del Terzo Tempo di via Santa Trinita.

La presentazione dell’evento gira da qualche tempo su Facebook. “Il Comitato Gay e Lesbiche Prato, nella piena certezza che il Mostro degli Spaghetti sia assolutamente lgbti friendly, invita i Pirati Pastafariani ad un aperitivo pastafariano-lgbti per socializzare, “magnà e beve”, e anche autofinanziarci per ripianare le spese sostenute per partecipare allo scorso Roma Pride”, si legge nella presentazione.

E allora, nella speranza che i pirati invadano il centro storico, l’appuntamento è per le 19 di venerdì 15 luglio. “Scorreranno fiumi di birra e di spaghetti – assicurano gli organizzatori – e non mancherà l’occasione per far conoscere la Chiesa Pastafariana e la possibilità di celebrare per la via pasteggi e altre cerimonie”. Ramen.

pastafarianesimo-comitato-gay-lesbiche-prato

Il Pastafarianesimo è una religione nata in America nel 2005 come reazione alla decisione di insegnare nelle università il creazionismo come alternativa alla teoria dell’evoluzione. Secondo la religione pastafariana il mondo sarebbe stato creato da un essere chiamato “Prodigioso Spaghetto Volante” mentre era alle prese con una pesante intossicazione alcolica. Questo “Spaghetto Volante” taroccherebbe qualsiasi rilevazione radiometrica al Carbonio-14 (il sistema usato per datare reperti archeologici) mentre i grandi cataclismi del Ventesimo secolo sarebbe dovuti alla diminuzione dei pirati pastafariani nel mondo. I pirati sono tenuti a vestire l’abito da pirata, il venerdì (beverdì) è sempre una festività religiosa e le preghiere terminano tutte con “ramen”, che in giapponese significa appunto spaghetti. Sono previsti anche i cosiddetti “comandamenti”, chiamati gli otto “io preferirei davvero tu evitassi”. Il secondo di questi recita così:

Io preferirei davvero che tu evitassi di usare la Mia esistenza come motivo per opprimere, sottomettere, punire, sventrare, e/o, lo sai, essere meschino con gli altri. Io non richiedo sacrifici, e la purezza è adatta all’acqua potabile, non alle persone.

Anche in Italia e in Toscana la chiesa Pastafariana è ben rappresentata.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.