Tornano a competere anche questo autunno i rioni Bianco, Celeste, Giallo e Verde per la Festa di San Michele. Dal 29 settembre al 2 ottobre a Carmignano si svolgerà la nuova edizione dell’evento, che ricorda l’eterna lotta tra il bene e il male, vinta dall’arcangelo Michele contro il demonio.

I rioni si sfidano con performance e scenografie sempre più stupefacenti, e quest’anno il vincitore si aggiudicherà come trofeo una scultura in terracotta realizzata da Francisco Garden e offerta dall’Antica Osteria dei Mercanti. Garden è un giovane artista originario di Cosenza che porta uno stile ispirato all’energia vitale della natura, in bilico tra sacro e profano. Riguardo alla scultura realizzata per il rione vincitore di quest’anno, spiega:

“Per realizzare il San Michele mi sono ispirato a due momenti artistici diversi – spiega l’artista – il futurismo di Boccioni da una parte e la metafisica di De Chirico dall’altra. La scultura ha un forte dinamismo e un andamento verticale, che rappresenta la battaglia tra cielo e terra e l’innalzamento verso il divino, che ha la meglio sul male.” L’opera fa parte della serie dell’artista intitolata The essence of life, che si ispira ai quattro elementi – aria, acqua, terra e fuoco – e ai quattro principi della vita: amore, dolore, vita e morte. Per tutta la durata della Festa di San Michele 2016 sarà dedicata all’artista una mostra personale allestita all’interno del Palazzo Comunale.

Francisco Garden, Silvia Borsi e Graziella Ferrarello

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.