Il cartellone di Prato Festival 2016 prosegue martedì 6 dicembre alle 21 al Teatro Cicognini con E Johnny prese il fucile, un originale spettacolo curato da Fonderia Mercury e dedicato al dramma di un soldato ferito durante la Prima Guerra mondiale. Joe Bonham è un giovane americano chiamato a combattere durante quel tragico conflitto. L’esplosione di una granata lo riduce ad un tronco umano. Ferito nel corpo e nell’anima, Joe pensa e i suoi pensieri divengono narrazione. Dopo anni di isolamento psico-fisico, il giovane torna finalmente a comunicare con l’esterno, ma la battaglia dentro di lui ancora infuria e dalla sua trincea personale, fatta di dolore fisico e interiore, Joe grida al mondo un SOS.

Con E Johnny prese il fucile, prosegue la tradizione di Fonderia Mercury di portare in scena audiodrammi dal vivo. Il teatro si trasforma in uno studio di registrazione: ciascuno spettatore, munito di radio-cuffie, ascolta ciò che accade in scena, trovandosi immerso nella narrazione acustica. Per questa produzione viene utilizzato un microfono binaurale, a forma di testa umana, che recupera e riproduce i suoni con un effetto tridimensionale.
Lo spettacolo prevede un numero limitato di spettatori pertanto si consiglia la prenotazione a: [email protected] entro e non oltre le ore 12 del 5 dicembre. Per motivi organizzativi l’orario è tassativo.
Ingresso libero.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.