Dopo aver presentato la prima parte del suo album “Canzoni della Cupa” (La Cùpa/Warner Music) durante il tour estivo 2016, Vinicio Capossela torna dal vivo, stavolta nei teatri, con il tour “Ombra. Canzoni della cupa e altri spaventi”. La tappa fiorentina è fissata per domenica 2 aprile e a far da cornice è lo storico Teatro Verdi (ore 20,45 – biglietti posti numerati da 29,56 a 46,09 euro).

“Canzoni della Cupa – racconta il cantautore nella presentazione del tour – mi ha dato la possibilità di declinare due concetti che sono alla base della condizione umana, la polvere e l’ombra. Lo spettacolo ‘Polvere’ si è svolto all’aperto, in una specie di campo di stoppie, un’evocazione insieme ancestrale, agreste e di frontiera. Ora, al chiuso dei teatri, iniziamo ad avventuraci nella zona dell’Ombra, zona meno definita, dove il materico scompare per lasciare il campo alla proiezione dell’inconsistente”.

Nel corso dello spettacolo, accanto alle “Canzoni della Cupa”, troveranno posto anche altri brani del repertorio di Vinicio Capossela, che a questo immaginario sono legati a doppio filo.

“L’Ombra è come una grande scatola in cui abbiamo buttato fin da bambini le cose che abbiamo temuto di mostrare – continua Capossela – l’inconscio personale e quello collettivo stanno in questa grande scatola. Un’Ombra che non nasconde ma rivela: sentimenti, assenze, malebestie, animali totemici, radici, proiezioni, ritrovamenti, defunti, archetipi, draghi, duplicità, governi, personalità. Ogni volta che una passione ci proietta oltre noi stessi essa genera un’Ombra… l’Ombra, questo confine labile tra luce e tenebra, tra coscienza e incoscienza”.

Definito dalla rivista inglese Mojo «la più grande opera» del cantautore, il 28 aprile “Canzoni della Cupa” uscirà anche in Germania, Austria e Svizzera. A seguire, Vinicio Capossela sarà in tour in Germania e Svizzera.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.