Tom Waits ha descritto la musica di Jesca Hoop come “una moneta a quattro lati: un vecchio soul, una perla nera, una buona strega e una luna rossa. Una musica che è come andare a nuotare in un lago di notte”.

Spetterà proprio a lei aprire la trentottesima edizione del Festival delle Colline, domani 4 luglio alle 21,30 nel patio della chiesa di Bonistallo di Poggio a Caiano (7 euro).

“Jesca Hoop da qualche tempo si divide tra la sua California e l’Inghilterra – racconta la nota – e da sempre tesse trame folk, rock, pop, arty, blues e post-grunge. Dopo un apprezzato album con Iron & Wine, il recente “Memories Are Now” esce per la gloriosa Sub Pop: nove brani dal piglio avvincente e riflessivo, dominati da un intimismo che alle parole aggiunge, spesso, solo l’essenziale, spaziando tra temi come amore, religione, infanzia, ricordi, fragilità e battaglie. Ascoltandola – si legge ancora – possono balenarvi i volti di Kate Bush, Simon & Garfunkel, Sam Beam, Joni Mitchell, Suzanne Vega. Ma Jesca Hoop è soprattutto l’essenza della musica indipendente, un percorso artistico scevro da qualsiasi condizionamento”.

Il Festival delle Colline mette a disposizione gratuitamente per la prima vola anche un servizio di “baby park”. Dalle 21 fino al termine del concerto, un servizio di intrattenimento per per bambini da 3 a 8 anni, a cura dell’Associazione Zappa! e della musicista Valeria Caliandro (Vilrouge). Per poterne usufruire è necessario prenotarsi via mail a [email protected], entro il giorno prima dello spettacolo, specificando il numero e l’età dei bambini. In biglietteria i genitori devono firmare una liberatoria la sera dell’evento. Disponibilità fino a esaurimento posti.

Leggi tutto il programma del Festival delle Colline 2017.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.