Con quasi un mese di ritardo su quanto annunciato, il Comune di Prato ha deciso di rinnovare (come prevedeva il bando del 2016) la concessione per l’organizzazione del Settembre a Fonderia Cultart. Con una grossa novità: “il rinnovo – si legge nella nota – riguarderà soltanto la parte musicale e la realizzazione di spettacoli dal vivo”.

In poche parole, la Palla Grossa correrà da sola e non è nemmeno detto che si terrà ancora all’Ippodromo, visto che non viene nemmeno citato nella nota. L’unica certezza infatti sembra rimanere quella che non si farà in piazza Mercatale, come ormai sostiene da tempo la Giunta. “Ad inizio del nuovo anno – spiega infatti la nota del Comune – dopo l’approvazione del bilancio preventivo, sarà bandita l’organizzazione per la realizzazione della Palla Grossa che non si terrà in Piazza Mercatale ma in una diversa sede, sempre nel mese di settembre, da individuarsi d’intesa con le squadre”.

La scelta di mettere a bando l’appuntamento con lo spettacolo dal vivo più importante dell’anno “è stata seguita anche da altre amministrazioni, anche da quelle che vantavano una storicità notevole come ad esempio i nostri vicini con il Pistoia Blues – ha ribadito l’assessore alla cultura Mangani – segno che si tratta di una scelta lungimirante”.

Fonderia Cultart si dovrà quindi occupare solo degli eventi di piazza Duomo, piazza Santa Maria in Castello e spiega la nota del Comune, “potrà richiedere altri spazi, così come già accaduto quest’anno, se utili alla programmazione”.

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.