Inferno Training Camp, e il nome è già tutto un programma. Domani, domenica 28 gennaio, la palestra Restart di via dei Confini 147 a Campi Bisenzio ospita il campo di allenamento per una delle gare di corsa più massacranti, l’Inferno Run.

Ostacoli, fango, salite impervie e discese da rimanerci: l’Inferno Run infatti non perdona nessuno, e non è che sia una gara adatta a tutti. Per prepararsi a dovere quindi e, se proprio dovete, morire con dignità, per voi coraggiosi è stato approntato l’Inferno Training camp.

A controllare che nessuno ci rimanga per davvero, allenarvi e più in generale a darvi una mano ci sarà Massimo Daddoveri, istruttore FIOCR: il corso durerà 90 minuti, e se vi sembrano pochi siate pronti a ricredervi.

Ecco cosa farete. Imparerete le tecniche per superare gli ostacoli. Magari alla prima inciamperete o vi spalmerete in terra, poi però ce la farete. Porterete scarpe da trail, e abbigliamento comodo, perché è una cosa saggia da fare. Porterete anche un ricambio, perché il fango non risparmia nessuno.

Arriverete puntuali, 15 minuti prima dell’allenamento che comincia alle 10, per sbrigare pratiche di liberatoria ed eventuale tesseramento. L’allenamento si svolgerà con qualsiasi condizione meteo, esattamente come l’Inferno Run e le partite di football americano.

L’Inferno Run entra di diritto fra le gare podistiche più divertenti in circolazione: divisa in tre percorsi, potrete scegliere se partecipare all’Inferno normale, Inferno city e Baby inferno (ma solo se siete decisamente minorenni).

Le tre date da segnare sono queste
18 marzo, Prato Nevoso: 5 km a scelta fra gara competitiva o non competitiva.
5 e 6 maggio, Inferno City Milano: 9 o 3 km, a scelta fra competitiva e non competitiva, aperta anche a chi ha da 13 anni in su. C’è anche un percorso di 800 metri per i più piccoli, con la Inferno Kids.
13 e 14 ottobre, Inferno Run Firenze: 9 o 3 km, a scelta fra competitiva o non competitiva, anche per chi ha da 13 anni in su, o gli 800 metri della Inferno Kids.

“I percorsi possono variare in lunghezza e sono impossibili solo per chi non ci prova.”

Per partecipare è obbligatoria la tessera CSEN o USIP, ed è possibile anche farla sul luogo al costo di 10 euro. Docce garantite. Il parcheggio della palestra sarà a vostra disposizione. Il simbolo dell’Inferno Run è un cinghiale, ed è una cosa magnifica. Per informazioni scrivete a [email protected]

Immagine tratta dalla pagina Facebook dell’Inferno Training Camp.