Il progetto “Createx – il patrimonio tessile ispira i creativi”, è stato approvato dall’Agenzia Culturale della Commissione Europea. Presentato dalla Fondazione Museo del Tessuto di Prato, i 198.000 euro finanzieranno attività per 18 mesi, fino a febbraio 2020.

Il Progetto del Museo del Tessuto è fra i 5 finanziati in Italia, il paese che riporta il maggior numero di progetti approvati, seguita da Francia e Belgio: Createx vede un contributo complessivo di 198.000 euro (su un massimo di 200.000 previsti dal bando), con un cofinanziamento dei partecipanti di 132.000 euro, per un budget complessivo di progetto di 330.000 euro. Alla Fondazione, in qualità di capofila, verranno attribuiti 63.000 euro di finanziamento.
Il progetto prevede lo sviluppo di due tipologie di attività strettamente collegate: l’attività di digitalizzazione del patrimonio tessile conservato presso i territori partner (Comune di Santo Tirso in Portogallo, Comune di Gironella in Spagna, Accademia d’Arte di Lodz in Polonia, Stiftelsen Proteko, emanazione dell’Accademia Tessile di Boras, in Svezia), tutti con una tradizione preindustriale e tutti dotati di musei votati alla valorizzazione di questo patrimonio artistico, usando l’esperienza acquisita dal Museo del Tessuto sul tema della digitalizzazione degli archivi tessili aziendali, che nell’ambito dell’altro progetto europeo in corso, Creativewear, ha sviluppato il software di catalogazione Heritage Manager; e l’attività di sperimentazione dell’uso del patrimonio tessile digitalizzato come fonte di ispirazione per la creatività applicata, anche nei territori partner del progetto, coinvolgendo scuole di moda, aziende e giovani creativi e designer.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.