Venerdì 29 giugno alle 18,15, al Giardino Buonamici, sarà possibile incontrare il giovane artista palestinese Mohamed Hassona, che ha fatto conoscere al mondo la situazione della Striscia di Gaza tramite le sue opere con l’incontro Restiamo umani, poster da Gaza.

Restiamo umani, poster da Gaza, non è un evento così scontato: per anni ResPublica ha organizzato mostre con le sue opere ma senza la sua presenza a causa della chiusura della città, assediata dal 2007.

Finalmente Mohamed Hassona ha avuto il permesso di uscire, con regolare visto, e ha raggiunto l’Italia. Mohamed porta la testimonianza della situazione insostenibile della vita quotidiana nella sua città, dei suoi studi, della cosiddetta generazione Oslo, cresciuta all’ombra del fallimento degli accordi di pace di Oslo.

Parlerà della repressione israeliana delle manifestazioni della popolazione di Gaza della Grande marcia del ritorno per commemorare la diaspora palestinese dal loro territori, condannata anche dall’Assemblea generale dell’ONU: mentre la soluzione pacifica voluta dalla popolazione palestinese e israeliana sembra allontanarsi sempre di più, pare che chi vince sia sempre la legge del più forte, mentre i civili di Gaza restano schiacciati in una situazione insostenibile da anni.

Durante l’incontro Mohamed Hassona presenterà le sue opere e risponderà alle domande del pubblico.

Ingresso libero. Evento organizzato da Sentieri Partigiani, associazione Le Mafalde, Meltin-PO e comitato #STOPrazzismo.

Immagine tratta da www.unprootedpalestineans.wordpress.com

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.