Concerti, cibo, mercatini dell’artigianato, incontri, libri e un’area per i più piccoli: il Florence Folks Festival prende vita alla Manifattura Tabacchi, in via delle Cascine 35, dal 25 al 28 luglio.

La terza edizione del Florence Folks Festival porta a Firenze musica dal vivo, cibo e novità, confermandosi come un punto fermo della musica popolare contemporanea e dell’estate cittadina; dalla Balera del Verlungo di Firenze sud, il Florence Folks Festival si sposta alla riaperta Manifattura Tabacchi, ma le novità non finiscono qui: per la prima volta arriva Monofiera, una fiera per un editore, a cura di Todo Modo, in cui un editore diverso prima di ogni concerto sarà invitato a raccontare il suo lavoro. Spiccano poi i nomi di artisti ben noti nel campo musicale, come Dente e Guido Catalano e Elkin Robinson. Ecco il programma.

Mercoledì 25
Incontro con Andrea Gessner di Nottetempo
Ore 22: Dente e Guido Catalano: rime semiacustiche e metafore in quattro quarti in un incrocio di chitarre e penna fra musica e poesia.

Giovedì 26
Incontro con Cristina Gerosa di Iperborea
Ore 22: Extraliscio: il liscio contemporaneo della band torna dal vivo, fra mellotron e drum machine che rivisitano i brani della tradizione italiana.

Venerdì 27
Incontro con Marco Zapparoli di Marcos y Marcos
Ore 22: Elkin Robinson: il musicista colombiano porta per la prima volta in italia il suo lavoro, dopo essere stato selezionato al World Music Expo 2017 in Polonia. Calypso, mento, sailor folk, gospel y zouk e strumenti tradizionali.

Sabato 28
Ore 22:Nickodemus e Popolous: Nickodemus, artista e prudicer newyorkese, gira il mondo con la musica dagli anni ’90 e fonde beat e suoni tropicali. Il produttore e dj salentino Popolous ha esordito nel 2003 con l’etichetta berlinese Morr music ed ha lavorato per brand come Vogue, Vivienne Westwood, Carhartt, Elie Saab, Nissan, Wired, Skoda, Imperial e Ikea, oltre a lavorare con artisti come Teebs, Clap! Clap!, Dj Khalab, Blue Hawaii, Lukid, John Wizards, Simon Scott/Slowdive, Sun Glitters, Larry Gus e Giardini Di Mirò. Nel 2010 vince il Premio 2061 – La musica elettronica italiana del futuro, e nel 2016 vince il premio di Miglior artista all’Italian Quality Music Festvals.
Tutti gli eventi sono a ingresso libero, troverete inoltre un’area street food, market e zona bimbi. Per maggiori informazioni potete cliccare qui.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.