Recò, festival dell’economia circolare, inizierà giovedì 21 Marzo e finirà domenica 24 con incontri, concerti e performance teatrali.

Sostenibilità e rigenerazione sono le parole d’ordine di Recò, festival dell’economia circolare unico in Toscana che, da giovedì 21 a domenica 24 Marzo diffonderà in giro per la città incontri, musica e teatro intorno a quattro aree di interesse: moda, cibo, turismo e architettura.

Guidato dalla direzione artistica di Alessandro Colombo, Recò unisce 19 location per 4 giorni, per raccontare e interagire con le migliori pratiche di sostenibilità e rigenerazione seguendo la filosofia del non si butta via nulla, che Prato ha applicato all’industria tessile fin dall’inizio.

Ecco alcuni fra gli eventi più importanti.

Venerdì 22 Marzo al Teatro Metastasio, si esibiranno Elio e Prosseda in un viaggio nella storia della musica, da Rossini a Mozart fino alle canzoni Moderne che vedranno Elio interpretare, fra gli altri, Don Giovanni e il Barbiere di Siviglia. Ecco dove comprare i biglietti.
Do U care? performance con Katia Giuliani e Paolo Mereu, durerà tre giorni ed è prodotta dal Metastasio: i due artisti vivranno giorno e notte sotto osservazione del pubblico, senza beni di necessità. Saranno i passanti ad aiutarli ad alimentarsi, vestirsi e dormire secondo i dettami dell’ecosostenibilità. Luca Scarlini, inoltre, racconterà Prato e la sua tradizione industriale con una narrazione all’interno di alcune aziende, mentre Naomi Berrill porterà il suo violoncello presso l’impianto G.I.D.A.

L’inaugurazione di Recò è fissata per giovedì 21 Marzo alle 18,30 presso il Polo Campolmi alla presenza delle autorità, con un aperitivo circolare e la presentazione della performance Do U care.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.