Dopo il debutto a La Gualchiera lo scorso settembre, torna in scena lo spettacolo teatrale con i richiedenti asilo politico progetto CAS e SPRARe gli studenti della scuola secondaria di primo grado ICS Montemurlo – Salvemini-La Pira in collaborazione col Teatrificio Esse e la Gualchiera. Si intitola “Spaiati” e sarà a Officina Giovani domenica 24 gennaio alle ore 21.

Sono una quindicina, hanno dai 20 ai 26 anni e provengono da vari stati dell’Africa subsahariana quali Gambia, Nigeria, Niger, Costa d’Avorio, Eritrea, Mali.

Frutto delle improvvisazioni dei partecipanti e quindi della loro fantasia, questo lavoro parte dal racconto di Italo Calvino dal titolo “La pantofola spaiata”: i performer hanno indagato sul rapporto tra un essere umano ed un oggetto evocativo, la scarpa, in questo caso replicato in un cumulo di scarpe, per costruire una performance ricca di immagini e storie, dove una scarpa può diventare una moltitudine di altre cose.

Un lavoro affascinate e imprevedibile dove l’importante è mettersi in gioco per riattivare la propria immaginazione anche attraverso quella degli altri, costruendo un evento spettacolare che inevitabilmente avrà l’impronta dello spirito del gruppo, protezione e culla per il dolce disvelamento delle singole potenzialità dei partecipanti.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.