Alessandro Fiori e i Sex Pizzul arrivano a Prato per riscaldare Officina Giovani con le loro ultime creazioni. Venerdì 23 dicembre (ore 22, ingresso libero), l’originale e poetico cantautore fiorentino presenterà infatti il suo ultimo album “Plancton” (Woodworm/ ibexhouse) mentre i Sex Pizzul, un nome che è tutto un programma, il loro nuovo “Pedate”, entrambi usciti da pochi mesi.

Alessandro Fiori è una vecchia conoscenza della musica italiana d’autore. Fondatore dei Mariposa e sempre impegnato in sodalizi artistici, ha pubblicato il primo album solista “Attento a me stesso” nel 2010. “Plancton” è il suo quinto album, pieno di contaminazioni elettroniche.

I Sex Pizzul sono una band fiorentina nata nel 2015 per iniziativa di Francesco D’Elia, coadiuvato da Simone Vassallo alle percussioni e Irene Bavecchi al basso. “Si definiscono Mundial Disco Punk” – si legge nella presentazione – e mischiano synth e batterie lo-fi” creando “un connubio di afro–beat, disco, punk e math rock”. “In questo mix improbabile tra musica “colta”, sound tamarro e attitudine terzomondista si parla di calcio, forse l’elemento più trasversale della società contemporanea”, conclude la presentazione.

In apertura di serata Paul Sintetico, mentre il dj set di questa serata facilmente definibile come “indie” sarà affidato a Mangiacassette.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.