La presentazione de L’arte nel cesso di Francesco Bonami avrà luogo lunedì 18 settembre alle 18 al Centro Pecci, alla presenza dell’autore, di Fabrizio Moretti (segretario generale della Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Palazzo Corsini) e del direttore del Centro Pecci, Fabio Cavallucci.

L’arte nel cesso è il nuovo libro di Francesco Bonami: “una carrellata sullo sviluppo dell’arte contemporanea – si legge in una nota – che l’autore sostiene provocatoriamente aver raggiunto la sua fine. L’arte contemporanea ha avuto inizio nel 1917 con l’orinale capovolto (Fontana) di Marcel Duchamp. Oggi, a un secolo esatto di distanza, è giunta al termine del suo percorso con America, il cesso d’oro 18 carati di Maurizio Cattelan esposto nell’autunno 2016 al Guggenheim di New York, dove si può non solo ammirare ma persino usare”

Secondo Bonami non bastano più solo le idee e, una provocazione dopo l’altra, l’arte avrebbe perso il potere di stupire: “l’arte deve ritrovare la capacità d’inventare e narrare storie”, continua la nota .

“In questi cento anni – scrive Bonami – abbiamo visto davvero di tutto, dagli artisti che sulla scia di Duchamp espongono un oggetto, a chi propone un concetto, a chi mostra un progetto, ovvero parole, disegni, grafici che vengono presentati come opere d’arte ma al momento sono semplici ipotesi in attesa di essere realizzate. Tutti accomunati dall’intento di sorprendere. Ecco il destino dell’arte. Farci entrare in una storia, farci iniziare un viaggio senza doversi mai spostare

Ingresso gratuito.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.