Foto: Firenze Rocks

A un anno dal concerto a Imola (che non li vedeva suonare in Italia dal 93), torna la band di Axl e soci ieri sera hanno infiammato la Visarno Arena del Firenze Rocks.

Sono ripartiti dal brano che avevano cantato la sera prima insieme ai Foo Fighters “It’s So Easy”, e poi altre 3 ore di musica filata: Axl canta, cambia cappelli, occhiali, giubbotti e magliette, mentre Slash lo squadra impassibile tritando blues e riff dietro gli immancabili occhiali neri.

Ecco qualche video della serata e la scaletta.

It’s So Easy
Mr. Brownstone
Chinese Democracy
Welcome to the Jungle
Double Talkin’ Jive
Better
Estranged
Live and let die (cover degli Wings)
Slither (cover dei Velvet Revolver)
Rocket Queen
Shadow of Your Love (cover degli Hollywood Rose)
You Could Be Mine
Attitude (cover dei Misfits)
This I Love
Civil War

solo di chitarra di Slash (con citazione di “Johnny B. Goode”)
Speak Softly Love (tema d’amore di “Il Padrino”, di Nino Rota)
Sweet Child O’ Mine
Wichita Lineman (cover di Jimmy Webb)
Coma

Wish You Were Here (cover dei Pink Floyd)
November Rain (con intro di “Layla” di Derek & the Dominos)
Black Hole Sun (cover dei Soundgarden)
Used to love her
Knockin’ on heaven’s door (cover di Bob Dylan)
Nightrain

BIS:

Patience
Yesterdays
The seeker (cover degli Who)
Paradise City