MetJazz, la rassegna di musica Jazz organizzata dal Teatro Metastasio, torna nel 2019 da martedì 5 a lunedì 25 febbraio, fra il Metastasio e il Fabbricone.

Storie e viaggi in jazz: il titolo della rassegna del 2019 introduce la natura narrativa del jazz e il suo raccontare vite. Il programma, in collaborazione con la Scuola di musica Verdi e Musicus Concentus si divide nelle consuete sezioni Official e Off, portando in città cinque concerti di cui uno doppio, una conferenza, un incontro e una mostra fotografica, oltre a un concerto che si terrà a Firenze in collaborazione con il Pinocchio Jazz Club.

Ecco il programma.

Sabato 2 febbraio, ore 22 – Pinocchio Jazz Club, Firenze: Eternal Love
Concerto di anteprima per MetJazz: Roberto Ottaviano presenta Eternal Love, il suo ultimo progetto, con un omaggio all’Africa e una serie di composizioni di Don Cherry, Abdullah Ibrahim, Charlie Haden, John Coltrane, Dewey Redman, Elton Dean, e brani originali

Domenica 3 febbraio, ore 21 – Scuola di musica Verdi: Our Monk
La New talent jazz orchestra diretta da Mario Corvini si esibisce in un repertorio dedicato a Thelonious Monk: dodici musicisti, un ospite e emergente e un’orchestra nata da un bando della SIAE.

Martedì 5 febbraio, ore 21 – Teatro Metastasio: Tempo di Chet
Spettacolo jazz che unisce la drammaturgia di Leo Muscato e Laura Perini alla partitura musicale curata e interpretata dal vivo da Paolo Fresu per rievocare lo stile di Chet Baker, uno dei miti del jazz del ‘900.

Domenica 10 febbraio, ore 11 – Scuola di musica Verdi: Jazz Area
Incontro col fotografo Roberto Masotti per esplorare le storie di Jazz Area, il suo libro fotografico che racchiude quasi 50 anni di musica jazz internazionale.

Lunedì 11 febbraio, ore 21 – Teatro Fabbricone: Omaggio a Sun Ra e Before the wind
Due diversi concerti in trio: da un lato il debutto in prima assoluta del trio composto da Antonino Siringo, Andrea Tofanelli e Ares Tavolazzi che rileggono il sound fisico e trascinante di Sun Ra in modo contenuto, da camera, senza batteria ma conservando la forza ritmica della musica originaria; dall’altro Claudio Filippini, Luca Bulgarelli e Marcello Di Leonardo si esibiscono in una macchina narrativa con continui cambi di atmosfera e composizioni di ampio respiro.

Domenica 17 febbraio, ore 21 – Scuola di musica Verdi: ST()MA
Concerto di Cristiano Calcagnile. Stoma sta per bocca in greco, la fessura tramite cui le piante respirano in botanica, quindi un luogo di passaggio. Un sound che cambia stato continuamente, per un jazz suonato con una moltitudine di strumenti.

Lunedì 18 febbraio, ore 21 – Teatro Fabbricone: Méliés
Un percorso musicale di Massimo Falascone Seven e il suo gruppo con brani ispirati dai cortometraggi visionari di Georges Méliès. Composizioni originali, improvvisazione e omaggi ad alcuni grandi del recente passato.

Domenica 24 febbraio, ore 11 – Scuola di musica Verdi: Storie e immagini del jazz al cinema
Conferenza di Stefano Zenni, organizzatore di MetJazz, sull’incontro non sempre lineare e felice fra cinema e jazz, per cercare di capire come il cinema abbia veicolato una certa idea delle vite dei jazzisti e del significato della musica jazz.

Lunedì 25 febbraio, ore 21 – Teatro Metastasio: Core/Coraçao
Maria Pia De Vito e il suo trio portano sul palco le storie del brasiliano Chico Buarque, tra i più noti autori e interpreti di bossa nova e canzone contemporanea brasiliana, in versione napoletana. Il concerto è realizzato in collaborazione con Musicus Concentus.

Per tutta la durata della rassegna, inoltre, il foyer del Metastasio ospiterà Jazz poster/dieci variazioni serigrafiche, 1971-1972 di Roberto Masotti con i poster dei concerti realizzati e distribuiti durante i concerti impreziositi dagli autografi dei protagonisti. 

I biglietti sono acquistabili presso la biglietteria del Metastasio, in via Cairoli. I prezzi dell’abbonamento a quattro concerti variano: dai 60 euro a prezzo intero, 57 euro se acquistato online, al ridotto a 45 (online 43) per soci Coop, over 65 e abbonati stagione 2018/2019. La sezione Off, che comprende i concerti alla Scuola Verdi e il concerto di Firenze, costerà 7 euro per singolo concerto, ridotti a 5 per gruppi e under 25.
I prezzi dei biglietti dei singoli concerti vanno dai 20 euro (19 online) ai ridotti a 15 euro. Ridotto gruppi 13 euro, 12 se acquistato online.

E’ possibile abbonarsi a partire dal 18 dicembre, chi ha sottoscritto l’abbonamento può confermare la propria poltrona fino all’otto gennaio. I biglietti dei concerti singoli saranno in vendita dal 9 gennaio. Per il periodo della rassegna la biglietteria del Metastasio sarà aperta anche di lunedì.

La biglietteria online, invece, la trovate qui.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.