Il Comune di Prato, primo in Italia, ha appena creato un account su WeChat, l’applicazione che in Cina vien usata praticamente per tutto: dalla messaggistica agli acquisti online.

Il profilo WeChat del Comune verrà usato “per la diffusione di informazioni di pubblica utilità in lingua italiana e cinese – si legge nella presentazione – come avvisi sui servizi pubblici, sulle iscrizioni a scuola, sugli eventi culturali, per le allerte meteo e per altre notizie utili per chi vive a Prato”.

La decisione viene spiegata così dal vicesindaco Simone Faggi: “La decisione […] nasce dall’esigenza di potenziare la comunicazione pubblica dell’ente, puntando a raggiungere anche le comunità che per particolari caratteristiche linguistiche e culturali non utilizzano i canali tradizionali e i social network su cui il Comune è già presente, come Facebook, Twitter e YouTube.”

A gestire il profilo Wechat del Comune sarà l’ufficio immigrazione, insieme ad alcuni mediatori cinesi madrelingua.

A chi serve

“Il progetto – si legge nella nota – ha come obiettivi quello di informare i cittadini sulle tematiche di maggiore rilevanza e utilità sociale, rendere più efficaci le campagne di informazione e sensibilizzazione del Comune, promuovere la cittadinanza attiva, avvicinare e orientare i cittadini all’interno dei servizi offerti dal Comune, promuovere il rispetto delle norme e del senso civico, il pagamento delle tasse e dei tributi locali, la corretta gestione dei rifiuti, l’osservanza dell’obbligo scolastico, la sicurezza e la legalità, incentivare la partecipazione ad eventi e alla vita pubblica in generale e promuovere il territorio di Prato anche a livello turistico. Il target di riferimento sono i cittadini di nazionalità cinese, i parlanti cinesi in generale o coloro che studiano la lingua cinese, le associazioni e i gruppi italiani e cinesi che operano nel settore dell’intercultura e dell’inclusione sociale delle comunità migranti.”

Come funziona

Una volta installata l’applicazione – scaricabile dagli appstore oppure scansionato il QR code qui – e registrato il proprio profilo, basterà cercare il nome ID “ViaRoma101”, ovvero l’indirizzo dell’ufficio immigrazione.

Per il momento, l’applicazione verrà usata in modalità broadcast, cioè gli utenti collegati al profilo “ViaRoma101” potranno ricevere le comunicazioni ma non potranno inviarne.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.