i am oak
I am oak

Continua il caldo, ma ormai i locali sono aperti e non è che possono chiudere così, solo perché fuori ci sono troppi gradi. Vediamo quali concerti ci propongono per questo fine settimana. 

Venerdì 12

Exenzia: TMA night con Suicidal Causticity, Hateworld, Menstruophagist, apertura cancelli ore 22.
La serata più estrema del weekend, questo possiamo assicurarvelo. Ma, come dicono i Menstruophagist, loro suonano death metal e biscotti.

Il Contro: The bastard sons of Dioniso, apertura cancelli 21,45.
I Bastard sons of Dioniso portano a Prato “Cambogia”, il loro ultimo disco. In apertura godetevi Mitici Gorgi, Floridi e Niente da fare. Che è il nome del gruppo, non vi stiamo minacciando.

Per entrambi i concerti sono obbligatori documenti e tessera ACSI.

Sabato 13

Guinness Ozne: Louis Brennan, ore 22,30.
Dublinese di nascita e londinese di adozione, “Suona come Leonard Cohen, Mark Eitzel o Stuart Staples, ha un profondo baritono a tinte dark e le sue canzoni sono intrise di un romanticismo elegante e tremendamente maudit”, si legge nella presentazione. E non c’è molto da aggiungere.

Lunedì 15

Sedici: I am oak, ore 21,30
La band olandese lascia il suo castello ed arriva a Prato, nella Corte 17 di via Genova per un live acustico. Durante il concerto verranno proiettate le fotografie del libro Woander, di Thjis Kujken, membro della band. Ingresso 10 euro, comprendente tessera e bevuta. Per i già tesserati, 6 euro.

Immagine tratta dalla pagina Facebook di I am oak.