Sabato 12 gennaio alle 11, nella sala conferenze della Biblioteca Lazzerini, Tommaso Ariemma spiegherà la sua Filosofia delle serie tv, il suo libro edito da Mondadori.

Filosofia e serie tv non sono poi così lontane come possiamo pensare: uno come Varys de Il trono di spade avrebbe qualcosa da insegnare a parecchi (e magari anche Ditocorto, volendo). C’è filosofia nel Trono di spade, certo, ma anche in True detective, Black Mirror e Vikings. Come destreggiarsi in questo campo? Ce lo spiega Tommaso Ariemma, insegnante del Liceo Statale di Ischia e autore di La filosofia spiegata con le serie tv, edito da Mondadori nel 2017.

I filosofi più temuti sui banchi di scuola diventano improvvisamente accessibili grazie ai protagonisti delle serie tv più conosciute: Parmenide viene legato a True detective, Spinoza a The young pope, Machiavelli al Trono di spade e Platone a Black Mirror. Sabato 12 gennaio, Tommaso Ariemma illustrerà il concetto di pop-filosofia, ovvero come sia possibile togliere la patina di polvere che molti percepiscono sui metodi di insegnamento attuali. Insieme a lui, Carlo Benedetti, bibliotecario e direttore della rivista con.tempo.

Ingresso libero.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.